Meteo choc, a gennaio un’ondata di gelo mai vista: cosa ci aspetta


Meteo, prende sempre più corpo l’ipotesi di una poderosa ondata di gelo e neve per l’inizio del prossimo mese di Gennaio. Anche l’aggiornamento odierno dei principali modelli di previsione a breve e medio termine (ECMWF e GFS), conferma l’importante stravolgimento che avverrà in atmosfera subito dopo il giorno di Capodanno. Da Martedì 1 Gennaio la maestosa alta pressione presente da diversi giorni sull’Europa migreràverso il Regno Unito, per poi salire ulteriormente verso la Scandinavia, fino a toccare il Circolo Polare Artico.

Come risposta a tale movimento, masse d’aria gelide scenderanno impetuose verso il cuore dell’Europa, attraversando parte della Russia, investendo tutte le nazioni orientali e facendo infine irruzione in Italia a partire da Mercoledì 2 Gennaio. L’aria artico-continentale entrerà nel nostro Paese con venti furiosi da Nord e Nordest che soffieranno fino a 60/80 km/h i quali provocheranno anche forti mareggiate sulle coste adriatiche. (Continua dopo la foto)




Ma non è tutto: i venti gelidi accompagneranno una perturbazione che provocherà neve diffusa, anche sotto forma di BUFERA, fin sulle coste e sulle pianure adriatiche: sotto osservazione le Marche meridionali, l’Abruzzo, il Molise, la Puglia, la Basilicata; possibile pioggia mista a neve anche su Calabria e Sicilia. Sul resto dell’Italia il sole sarà invece prevalente, salvo per temporanei annuvolamenti, ma farà decisamente molto freddo ovunque. (Continua dopo la foto)




Le temperature subiranno infatti un crollo termico di quasi 15°C con i valori meteo che scenderanno sotto la media del periodo di circa 10°C. Già il 2 Gennaio i primi fenomeni raggiungeranno Sardegna e parte del versante tirrenico mentre il 3 il peggioramento riguarderà anche Sicilia, Sud e regioni adriatiche, con possibilità di neve anche a quote medio-basse. Nella giornata del 4 l’instabilità continuerà a penalizzare Isole, Meridione e versante adriatico, mentre il 5 il meteo dovrebbe concentrarsi all’estremo Sud. (Continua dopo la foto)


 


La Befana porterà ancora locale maltempo al Sud mentre il sole potrebbe essere il protagonista al Centro Nord. Si tratta ancora di una tendenza che necessita di aggiornamenti nei prossimi giorni stante anche alcune dinamiche in Stratosfera ancora da definire. Seguite i prossimi aggiornamenti.

Ti potrebbe anche interessare: “Addio Alberto”. 20 anni, promessa del nuoto, stroncato da un male incurabile