Meteo: arriva la neve sull’Italia anche in pianura. La situazione dalle prossime ore


Arriva il maltempo. Saranno giorni caratterizzati da freddo intenso e neve sul nostro paese. Al Nord: nuovo peggioramento da ovest con fenomeni sparsi, nevosi fino a quote molto basse, localmente anche al primo mattino poi in rialzo. Attese nevicate su Torino, Asti, Alessandria, Milano, Pavia, Monza, Lodi, Piacenza e Parma.

Al Centro: bel tempo in giornata, verso sera nubi in aumento su Sardegna e Toscana con qualche pioggia, in nottata peggiora anche altrove. Al Sud: Tempo stabile e soleggiato su tutte le regioni, salvo qualche innocua nube sparsa sull’Adriatico. Venti: da deboli a moderati. Mari: da molto mossi a mossi. Temperature: stabili. Aria più mite, scrive il meteo.it, sta scorrendo sopra un cuscino d’aria molto fredda preesistente nei bassi strati. Attenzione perché su alcune aree della pianura padana, specie fra la Lombardia e l’ovest Emilia, sta provocando alcuni episodi di gelicidio, dunque di pioggia che si congela un volta raggiunto lo strato freddo del suolo attualmente gelato dalle bassissime temperature. (Continua dopo la foto)




Insomma, il meteo sta peggiorando e ci sono tutti gli ingredienti per vivere un’altra giornata di maltempo su alcune zone d’Italia anche perché la, perturbazione in arrivo, scivolerà in seguito verso tutto il centro Italia e parte del sud. Ma cerchiamo di capire come evolverà la situazione nelle prossime ore. Come detto prestare molta attenzione questa mattina sulle zone della pianura padana specie fra la Lombardia e l’Emilia occidentale dove permarrà un moderato rischio di pioggia congelantesi. (Continua dopo la foto)




In mattinata ci saranno nevicate sulle Alpi piemontesi fino alla valle d’Aosta e la Lombardia localmente a bassa quota. In seguito arriveranno piogge sparse sulla Liguria e comincerà a cadere la neve, sempre a quote relativamente basse, sull’Appennino emiliano occidentale. Il Maltempo nel corso del pomeriggio sempre sulle zone prima citate con nevicate a bassa quota sulla Alpi e attorno ai 600/700 metri sull’Appennino ligure e a quote più basse su quello emiliano. (Continua dopo la foto)


 


Ma sarà soprattutto dalla sera e durante la notte successiva quando i fenomeni si inaspriranno soprattutto sul nord ovest ma anche sulla Liguria fino a raggiungere la Toscana, le Marche e le aree più settentrionali dell’Abruzzo, dell’Umbria e del Lazio. Attenzione alla neve che potrà cadere, specie durante la tarda sera e la notte, localmente in pianura in Piemonte, come a Cuneo, Torino con 10-15 centrimetri di accumulo, poi in Lombardia, nelle zone del milanese con quantitativi prossimi ai 5-10cm. Qualche nevicata fino quasi al piano sui settori ovest dell’Emilia.

La perturbazione, rapidamente, si sposterà in tarda notte verso est tant’è che già giovedì mattina il tempo andrà migliorando gradualmente sui settori occidentali del settentrione mentre rimarrà ancora incerto sul sull’area più orientale, con qualche nevicata a bassa quota ancora possibile sull’Emilia centrale e piogge sparse su gran parte del centro. Nel pomeriggio di giovedì, situazione in ulteriore miglioramento al centro nord con qualche nota d’instabilità su alcune aree del sud limitatamente alla Campania, Abruzzo, Molise e nord della Puglia.

Ti potrebbe anche interessare: Regina Elisabetta, tutte le regole per i regali di Natale