Arriva ‘Big Snow’. Meteo Italia, le regioni che saranno più colpite dalla neve


Gli esperti del meteo avevano avvertito che il ‘ciclone di Santa Lucia’, ovvero una perturbazione di origine atlantica collegata ad un vortice ciclonico in arrivo sulla Sardegna, avrebbe portato a un peggioramento del tempo al Nordest e al Centro Sud nella giornata di giovedì 13 dicembre, Santa Lucia appunto. E nella giornata di venerdì 14, stando sempre alle previsioni, si assisterà a un ulteriore apporto di aria fredda di origine artica e il concomitante arrivo di un’altra perturbazione che causerà nevicate diffuse su tutta l’Emilia Romagna, da Parma a Ferrara e Forlì passando per Bologna con accumuli tra 3 e 8 cm.

Qualche ora di neve anche a Rovigo, Padova, Vicenza, e per quasi tutto il giorno a Trieste, mentre sarà debole a Udine. Il ciclone si concentrerà poi su Toscana, Umbria, Lazio, regioni adriatiche centrali e Sardegna con temporali e piogge moderate. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it avvisa che le temperature si manterranno molto basse al Nord con valori di poco superiori allo zero anche di giorno e sottozero di notte. (Continua dopo la foto)




Passato il ‘Ciclone di Santa Lucia’, che come detto sta portando fasi di maltempo sull’Italia con nevicate fino a bassa quota o in alcune zone anche in pianura, quantomeno al Nord, il tempo non si stabilizzerà affatto. È infatti atteso un nuovo e importante peggioramento: domenica 16 dicembre 2018, avverte il team del sito iLMeteo.it, una perturbazione atlantica raggiungerà le regioni del Nord e la Toscana. (Continua dopo la foto)




E date le basse temperature esistenti su tutta la Pianura padana, le precipitazioni risulteranno nevose fino in pianura. Stando alle previsioni attuali, la neve comincerà a imbiancare Piemonte e Lombardia nel corso del pomeriggio per poi estendersi al resto del Nord entro sera e notte. In Toscana le precipitazioni assumeranno carattere nevoso sopra gli 800 metri circa. (Continua dopo la foto)


 


“Le regioni più colpite dalle nevicate saranno Lombardia ed Emilia con accumuli superiori ai 5-7 cm circa – avverte Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito – ma nevicherà anche in Veneto e a bassa quota anche in Liguria, qui per effetto della Tramontana scura”. L’Italia sarà dunque spezzata sul fronte meteo perché al Sud sono previste condizioni diametralmente opposte nei prossimi giorni: nel suo incedere il vortice ciclonico richiamerà a se venti più miti di Scirocco. Attese infatti temperature massime con punte fino a 18-20 gradi in Sicilia e Calabria.

Due raffreddori l’anno per ogni italiano. Ma l’aiuto viene anche da ‘vecchi rimedi’