Meteo, ‘weekend gelato’: freddo e prime nevicate. Le previsioni dei prossimi giorni


Inverno, freddo e addirittura neve: ora sì che ci siamo. Mese ‘pazzo’ novembre, che nei primi giorni era stato caratterizzato da un campo di alta pressione proveniente dall’Africa che ha riportato in tutto il Sud, il Centro e il Nordest un tempo più stabile e soleggiato. Beh, nelle prossime ore cambierà (di nuovo tutto). Stando alle ultime previsioni meteo, infatti, una massa di aria fredda proveniente dalla Russia arriverà sull’Italia facendo partire con largo anticipo la stagione invernale.

Iniziate a prepararvi, perché a partire dalla giornata di domani, venerdì 16 novembre 2018, le correnti gelide colpiranno tutte le regioni, provocando un calo termico di ben 10°C. Non solo. Come anticipato assisteremo anche alle prime nevicate. Come riportano gli esperti de IlMeteo.it le prime Regioni ad avvertire il brusco calo termico saranno quelle adriatiche dove, se sulla costa avremo piogge intense, sulle montagne tra Marche e Abruzzo tornerà la neve a partire dai 1000/1200 metri di quota. (Continua dopo la foto)



In seguito il maltempo dovrebbe estendersi anche sull’Appennino settentrionale, con i fiocchi che si spingeranno fin verso gli 800 metri, ed alle Alpi Occidentali specie tra Liguria e Piemonte con nevicate a quote collinari, a 2/300 metri. Nel corso del weekend, poi, il freddo si accentuerà portando i valori termici sotto la media del periodo di 5-6°C. (Continua dopo la foto)


Per quanto riguarda le precipitazioni, poi, l’aria fredda le favorirà sulle regioni adriatiche dove nevicherà sopra i 1000 metri, sulla Sardegna orientale con neve a 1500 metri e sui rilievi del Piemonte con neve a 8-900 metri. Altre piogge, anche forti, dopo quelle intense della settimana scorsa, sono attese su Sicilia e Calabria ioniche. Per la giornata di venerdì 16 novembre, invece, sono previste occasionali piogge sulla Sardegna orientale e sul medio versante adriatico, nonché sulla Calabria e sulla Sicilia localmente anche forti e con rischio di locali nubifragi sui settori ionici. Buono altrove. (Continua dopo la foto)


 


Il direttore e fondatore del sito IlMeteo.it, Antonio Sanò, avverte che nella mattinata di lunedì 20 molte città si troveranno con gelate (Roma, Torino e Bergamo) e pochi gradi sopra lo zero sul resto d’Italia; di giorno invece non si salirà oltre i 6-7°C a Nord, i 10-13°C al Centro-Sud. Il direttore annuncia anche un importante guasto del tempo atteso tra lunedì e martedì quando un ciclone mediterraneo farà peggiorare fortemente il tempo su tutte le regioni, e date le basse temperature porterà la neve fino in pianura al Nordovest.

Dietro le quinte del potere Business.it

Due raffreddori l’anno per ogni italiano. Ma l’aiuto viene anche da ‘vecchi rimedi’