Onda polare sull’Italia. Meteo, temperature in picchiata e addirittura neve


Ancora quattro giorni di tepore, poi l’inverno inizierà davvero. Come spiegano gli esperti de ilmeteo.it, infatti, l’alta pressione nordafricana che si è impossessata dell’Italia, dando inizio all’estate di san Martino con temperature sopra la media di 3-5°C, è destinata a lasciare il posto al freddo tipico della stagione. Se fino a giovedì 15 novembre l’alta pressione donerà ancora bel tempo e temperature alte, specie al Centro-Sud, da venerdì 16 la situazione cambierà invece radicalmente.

L’alta pressione migrerà infatti verso il Nord Europa favorendo l’arrivo di aria più fredda proveniente dalla Russia, che sarà responsabile di un brusco calo termico. Dal prossimo weekend, spiega ancora ilmeteo.it, le temperature crolleranno quindi di 10-12°C, con valori massimi che a stento saliranno sopra i 12°C al Nord e non oltre i 15°C al Centro-Sud. (Continua a leggere dopo la foto)







Di notte, inoltre, valori vicini allo zero sulle pianure del Centro-Nord, con forti gelate sopra i 400 metri di altezza. I modelli matematici di previsione sono concordi nell’individuare una possente irruzione d’aria fredda proveniente direttamente dalla Russia e i cui effetti potrebbero estendersi verso l’Italia. Si tratterebbe di un’evoluzione eclatante, anche in virtù del fatto che si arriverà da un periodo di Alta Pressione e di temperature nettamente superiori alle medie stagionali. Ma non solo, il Mar Mediterraneo, continua ad essere più caldo della sua media. (Continua a leggere dopo la foto)




Le temperature in ampie aree d’Italia, come al Nord, sono superiori alla norma da settimane anche di 7-8°C.  Le previsioni a più di una settimana lasciano sempre ampi margini di incertezza, però dallo studio dei principali centri di calcolo meteo (Climate Forecast System) possiamo estrapolare alcuni segnali sul tempo atmosferico che ci aspetterà a livello generale per il prossimo mese di dicembre. Dagli ultimi aggiornamenti sembrerebbe che la prima parte del mese, almeno fino al 10, buona parte dell’Italia sarà sotto l’influsso di correnti gelide in arrivo dall’Artico. (Continua a leggere dopo la foto)


 


Le temperature scenderanno sotto gli zero gradi anche nelle principali città della Pianura Padana. L’arrivo di queste correnti più fredde ed instabili da Nord avrà delle conseguenze anche sulle Regioni del Centro Sud a causa della formazione di minimi depressionari sul Mar Tirreno con la possibilità di nuove precipitazioni intense sotto forma di rovesci o temporali.

GF Vip, Ilary Blasi inizia la diretta e il popolo della rete si scatena: il paragone è immediato

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it