“Ma che bello! Non succedeva da venti’anni”. Incredibile ma vero, le foto della nota località balneare italiana, completamente imbiancata, stanno facendo il giro del mondo. Eppure, sono gli ultimi sprazzi di freddo prima di Natale: il meteo della prossima settimana


Il freddo si sta facendo sentire e dopo giorni di paradossale caldo quasi in tutta Italia, ecco che ora si devono fare i conti con un clima decisamente più congruo con il periodo. L’ondata di gelo che ha investito buona parte d’Italia non ha risparmiato il golfo di Ponza, che a differenza degli altri centri del sud pontino è stata ammantata di bianco. Neve anche sul Monte Redentore a Formia e sui Monti Aurunci. Il maltempo ha portato anche all’interruzione dei collegamenti marittimi delle isole pontine. I residenti di Ponza si sono svegliati questa mattina con l’isola completamente rivestita di bianco. Era dal 1999 che gli isolani non assistevano ad uno spettacolo così raro. La neve è caduta ovunque: sui tetti, sulle strade, sui campi arati. Eppure secondo gli esperti questi sono gli ultimi giorni di freddo prima della fisiologica e ormai quasi tradizionale “scaldata” natalizia, che provocherà un generale reset barico sul Continente. Le correnti infatti piegheranno da ovest per un certo periodo, anche se nelle ultime emissioni sta prendendo corpo la possibilità di almeno un paio di passaggi perturbati tra fine anno e i primi di gennaio, in un contesto però piuttosto mite, specie al centro e al sud, e con limite della neve un po’ altino per la stagione sulle Alpi. (Continua dopo la foto)
Ti potrebbe interessare: L’AMORE VINCE TUTTO. IL VIDEO VIRALE CHE SPOPOLA IN RETE…






Tramonta invece in modo netto, almeno per il momento, la possibilità di retrogressioni fredde orientali. Come si è “sentito” l’aria fredda affluisce sull’Italia da nord-est, in seno ad un canale depressionario, che oggi determinerà anche annuvolamenti a ridosso della Liguria, sul medio Adriatico, al sud e poi soprattutto a ridosso della Sardegna, dove è atteso il passaggio di un corpo nuvoloso foriero di precipitazioni. Un fronte nel contempo raggiungerà le Alpi da nord, infrangendosi sui versanti esteri, ma coinvolgendo con nevicate anche i nostri settori confinali. Martedì ancora instabilità a ridosso delle Isole Maggiori, un po’ di variabilità su medio Adriatico e meridione, sempre piuttosto freddo. (Continua dopo le foto)








 

Mercoledì un altro fronte impatterà da nord contro le Alpi determinando annuvolamenti e qualche debole nevicata sui settori confinali. Da giovedì attenuazione della corrente fredda, sostituita dal respiro mite dell’alta pressione. Tuttavia vedremo un estremo tentativo di una corrente fredda da nord di inserirsi nel Mediterraneo con conseguenze solo in Adriatico e all’estremo sud, dove per la Vigilia di Natale è atteso un netto calo termico e anche qualche rovescio nevoso a quote basse.

Ti potrebbe anche interessare: “Beccato!” Lo scatto fa subito il giro dei social e sono “guai” per Francesco Totti. L’ex capitano, ormai pronto a diventare dirigente della Roma, si è concesso una giornata al largo dell’isola di Ponza. Però non c’era Ilary con lui…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it