“Settimana infernale”. Lucifero non molla la presa sull’Italia e rincara la dose: 50 gradi percepiti e bollino rosso in 26 città. Quali sono le zone ad alto rischio


 

Stiamo tutti soffrendo per un caldo allucinante che ci sta facendo penare. Lucifero all’assalto della penisola italiana per quelli che saranno almeno tre giorni di caldo eccezionale. Prepariamoci al peggio. La punta massima si registra oggi in Sardegna: a Capo San Lorenzo la temperatura percepita alle 15 è di 50 gradi, come riporta il sito dell’Aeronautica militare. Avete capito bene: 50 gradi! Termometro bollente anche a Napoli dove i gradi avvertiti sono 49, a Ferrara (48) e a Rimini (47). Su gran parte dell’Italia la sensazione di caldo è uguale o superiore a 40 gradi. Il peggio deve arrivare, però. Giovedì saranno 26 le città con il bollino rosso del ministero della salute. Praticamente tutta Italia con la sola eccezione di Genova, che invece, oggi, domani e dopodomani è contrassegnata con un bollino giallo. Secondo il ministero della salute, sono quattro le città segnate con il bollino rosso: Roma, Frosinone, Pescara e Campobasso. Alle quali domani di aggiungeranno altre 12 città: Bari; Bologna; Bolzano; Brescia; Cagliari; Firenze; Latina; Milano; Napoli; Perugia; Rieti e Viterbo. Una settimana di fuoco. L’Italia è nella morsa di Lucifero. (Continua a leggere dopo la foto)








Da nord a sud il caldo infernale riscalda   la penisola con temperature record. Giovedì l’allerta interesserà ben 26 località. Nella Capitale la temperatura percepita arriverà a toccare i 42 gradi e anche a Firenze la situazione non sarà migliore, con punte sino ai 41 gradi. Il bollino rosso, spiega il ministero, indica “condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane e attive e non solo sui sottogruppi a rischio come gli anziani, i bambini molto piccoli e le persone con malattie croniche”. Lo rende noto il ministero della Salute attraverso il Bollettino delle ondate di calore. (Continua a leggere dopo le foto)








 

A partire dal 2 agosto le città colpite dal caldo estremo saranno Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Firenze, Frosinone, Latina, Milano, Napoli, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Viterbo. Giovedì 3 agosto, invece, ‘Lucifero’ colpirà Ancona, Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Cagliari, Campobasso, Catania, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Latina, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Perugia, Pescara, Reggio Calabria, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Venezia, Verona e Viterbo. Attenzione quindi a voi e a chi è più debole: anziani e bambini.

Ti potrebbe interessare anche: “Arriva Lucifero”. Meteo, dopo Caronte ecco un’altra botta di calore. Temperature a 40 gradi in gran parte d’Italia. E continua l’allarme siccità

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it