Meteo, nuova allerta su tutta l’Italia. Gli esperti avvertono: “Inizierà tutto da giovedì” e c’è da sospirare. La situazione nel paese


 

Se pensavate di essere in salvo e di poter tornare a dormire con il lenzuolino, sbagliate di grosso. Dopo l’ondata caldissima che ci ha regalato Caronte era arrivata un po’ di frescura, ma il terribile traghettatore dell’Ade sta tornando a farci visita. Grazie all‘anticiclone nordafricano abbiamo potuto godere di temperature più miti, ma a breve l’alta pressione tornerà a riprendersi l’Italia, come evidenziano gli esperti de Il meteo.it. Quindi da oggi e almeno fino a lunedì lo stivale vedrà sole e caldo sempre più intenso. Il picco arriverà tra il weekend e l’inizio della prossima settimana, quando le temperature potranno toccare punte sui 39/40 gradi o anche oltre al Sud. Tuttavia la fase bollente dovrebbe essere caratterizzata da una costante instabilità lungo l’arco alpino, dove tra oggi e giovedì saranno più presenti rovesci o temporali, specie pomeridiani. In qualche caso i temporali potranno sconfinare anche alle medie e alte pianure, soprattutto piemontesi, localmente occidentali venete e lombarde, in particolare nel corso di venerdì 21. Per assistere ad una pausa dal caldo bisognerà attendere almeno fino al 25/28 di luglio. (continua dopo la foto)



Al nord saranno più fortunati, infatti a partire dal 24 luglio, si potrà godere di una circolazione di aria più fresca proveniente dal Nordeuropea in azione fino al Centro-Nord Mediterraneo, con possibile nuovo calo termico generale e fase più temporalesca, soprattutto per le nostre regioni centro-settentrionali. Gli esperti parlano, pertanto di una nuova ondata di caldo che dovrebbe prendere il via dalla giornata di domani. Quindi armatevi di acqua, cappellino e occhiali da sole. In particolare, sono previste temperature molto alte su Emilia Romagna e Centrosud, dove tra giovedì e l’inizio della prossima settimana il termometro potrà superare i 35-36 gradi. (continua dopo le foto)



 

Il resto del Nord Italia sarà invece molto condizionato da masse d’aria meno calde d’origine atlantica. In particolare, nei giorni di giovedì e venerdì le regioni settentrionali verranno attraversate dalla coda di una perturbazione nord-atlantica la quale porterà a maggiore instabilità atmosferica con un conseguente aumento del rischio di temporali soprattutto attorno ai rilievi, ma in forma isolata anche in Pianura padana. Quindi se al nord si respira un po’ di più, per chi si trova al centro sud saranno giorni decisamente infuocati.

Ti potrebbe interessare anche: Per prepararla ti servono solo un cucchiaio da minestra e una ciotola. La ‘’Torta dei 12 cucchiai’’ si realizza in un attimo ed è deliziosa: ecco la ricetta del dolce che ti fa risparmiare parecchio tempo