Meteo, si torna a respirare. Dopo aver sfiorato i 40 gradi la colonnina di mercurio torna a scendere. Temperature già di 10 gradi


 

Arriva il break all’estate. E’ infatti possibile un deciso e forte peggioramento del tempo tra il 15 e il 17 luglio, quando l’anticiclone africano Caronte verrà ferito da un ciclone Nordatlantico. Già nel corso della seconda settimana del mese – spiegano gli esperti del sito ‘ilMeteo.it’ – Caronte subirà qualche attacco dall’Atlantico che causerà dei temporali al Nord, soprattutto sui rilievi e alte pianure, ma da venerdì 14 l’anticiclone tenderà a spostarsi verso occidente a causa dell’incedere di correnti nordatlantiche, collegate ad un ciclone. L’anticiclone Caronte, a questo punto, da una parte verrà schiacciato verso Sud, ponendo fine all’ondata di caldo al Meridionale, dall’altra spostato violentemente verso occidente. L’aria perturbata atlantica troverà nelle Alpi una barriera insormontabile, per cui entrerà in Italia dalla porta della Bora (Venezia Giulia): si attiveranno sia venti di Maestrale che di Bora. Dal pomeriggio di venerdì 14, forti temporali accompagnati da grandine e locali trombe d’aria dal Nord si propagheranno verso il Centro in nottata. (Continua dopo la foto)



Sabato 15 e domenica 16 i temporali colpiranno gradualmente il Centro e il Sud, portando anche nubifragi e gradinate diffuse. Venti impetuosi di Maestrale e Bora. Mareggiate lungo le coste. Le temperature inizieranno a diminuire già da giovedì 13, poi ancora venerdì 14, fino ad un calo repentino sabato 15. Sono attese diminuzioni da Nord a Sud dell’ordine di 6/10° rispetto ai giorni precedenti, addirittura fino ad andare sotto la media del periodo di qualche grado. Ma attenzione perché un nuovo anticiclone sembra essere alle porte, e allora ecco che bisogna fare molta attenzione. Soprattutto le persone a rischio, ma non solo.Come ricordano gli esperti, tanto più prolungata è l’ondata di calore, tanto maggiori saranno gli effetti negativi. (Continua dopo le foto)



 

Per aiutare ad affrontare queste giornate di caldo, scende in campo il ministero della Salute che offre una serie di consigli validi per tutti. Evita l’esposizione diretta al sole nelle ore più calde (tra le 11 e le 18). Evita le zone particolarmente trafficate, ma anche i parchi e le aree verdi, dove si registrano alti valori di ozono; in particolare per bambini molti piccoli, anziani, persone con asma e altre malattie respiratorie e non autosufficienti o convalescenti.Evita l’attività fisica intensa all’aria aperta durante gli orari più caldi.Trascorri le ore più calde nella stanza più fresca della casa, bagnandoti spesso con acqua. Indossa indumenti chiari, leggeri, in fibre naturali (cotone, lino) e riparati la testa con un cappello leggero di colore chiaro, assieme ad occhiali da sole. nBevi liquidi (o almeno due litri di acqua al giorno) moderando l’assunzione di bevande gassate o zuccherate, tè e caffè. Evita, inoltre, bevande troppo fredde e bevande alcoliche.Segui un’alimentazione leggera, preferendo la pasta e il pesce alla carne ed evitando cibi elaborati e piccanti; consuma molta verdura e frutta fresca. Fai attenzione alla corretta conservazione degli alimenti deperibili (latticini, carne) in quanto elevate temperature possono favorire la proliferazione di germi patogeni causa di disturbi gastroenterici.

“Temperature fino a 38 gradi, arriva Hannibal”. Meteo, addio alla primavera più autunnale degli ultimi anni. Sole e (molto) caldo ma non per tutti. Ecco le previsioni dei prossimi giorni