La finzione diventa realtà, come e perché un’attrice decide di partorire sul set


Il 22 gennaio è uscito il film Il nome del figlio, diretto da Francesca Archibugi. L’attrice Micaela Ramazzotti ha recitato una scena in cui partorisce, ma solo qualche giorno prima dell’uscita del film ha svelato un inaspettato dettaglio sulle riprese. L’attrice ha due figli, Anna, la secondogenita, ha quasi 2 anni; e la scena che vedremo nel film è quella del vero parto della bambina.

(Continua a leggere dopo la foto)







La regista e amica ha convinto Micaela a farla entrare con la macchina da presa durante il parto. Le dichiarazioni dell’attrice sono state pubblicate dalla rivista Visto: “Francesca è entrata in sala parto e ha girato da sola. Riprendeva e intanto piangeva per la commozione”. L’attrice racconta che è riuscita a ricordarsi di recitare la battuta “È femmina?”. Il marito Paolo Virzì si è dimostrato contrario alla decisione della moglie anche se alla fine ha dovuto cedere e la scena è stata girata.

 

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it