Scusate se esisto! Paola Cortellesi fa ridere con l’attualità


Una commedia che affronta con ironia e leggerezza temi forti come la discriminazione sessuale e il precariato in Italia segna il debutto dell’attrice Paola Cortellesi come sceneggiatrice. Scusate se esisto! il film firmato dal regista Riccardo Milani vede Cortellesi nel ruolo di Serena, un architetto di grandi capacità, con una brillante esperienza lavorativa all’estero che decide di tornare in Italia perché ama il suo paese. Ma qui dovrà fare i conti con il maschilismo che discrimina fortemente la donna.



Per una serie di circostanze si troverà costretta a dover fingere di essere un uomo perché questo è ciò che ci si aspetta da un architetto di fama. Durante le sue vicissitudini, incontra il bellissimo Francesco (Raoul Bova) che a sua volta nasconde la sua omosessualità, causa di divorzio e di forti turbamenti in quanto non riesce a trovare il coraggio di rivelarlo al figlio di sei anni e allo staff del suo ristorante. Insieme costruiranno un rapporto d’amore che esula dal sesso e che li vedrà costretti a condividere segreti e inganni perché a volte, per essere davvero se stessi, è meglio fingersi qualcun altro.