Cinema in lutto, addio a un grande. Una carriera dorata tra film di successo e premi internazionali


È morto a 76 anni il regista inglese Alan Parker, celebre per film come “Fuga di mezzanotte” e “Mississippi Burning” e per i tanti musical che diresse, da Saranno famosi, a Evita, in cui Madonna interpretò la First Lady argentina Eva Perón. La morte di Parker è stata annunciata dal British Film Institute, che ha parlato di una “lunga malattia”.

Ma sono molti i film di Parker che hanno segnato un genere, e tra questi un posto fondamentale lo merita senz’altro The Wall, la versione cinematografica nel 1982 dell’omonimo doppio album dei Pink Floyd, un film che, interpretato da Bob Geldof, è diventato un paragone imprescindibile per chiunque voglia realizzare un film musicale. Entra nel mondo del cinema inizialmente come creatore di spot e filmati commerciali per conto di varie agenzie. Successivamente diventa produttore egli stesso. Con questa attività si aggiudica numerosi premi e riconoscimenti di settore. (Continua a leggere dopo la foto)







Di questo periodo è la serie di spot realizzati per la Cinzano, con protagonisti Joan Collins e Leonard Rossiter. Il film che gli diede grande notorietà è Fuga di mezzanotte (Midnight Express), del 1978, che prende spunto dalla vicenda reale di un giovane cittadino americano, Billy Hayes, arrestato per possesso di droga in Turchia e che, nonostante le lunghe vicende giudiziarie, riesce a tornare in patria solo grazie ad un’evasione. Una parte considerevole della sua produzione cinematografica ha come argomento la musica o vi è in qualche modo correlata. (Continua a leggere dopo la foto)






Appartengono a questo filone dei classici del genere, come Piccoli gangsters, Saranno famosi, Pink Floyd The Wall, The Commitments ed Evita. Oltre ai numerosi premi e riconoscimenti conquistati in campo cinematografico, Alan Parker è stato nominato Commendatore dell’Impero Britannico nel 1995 e baronetto nel 2002 dalla Regina Elisabetta II. (Continua a leggere dopo la foto)



 

I suoi film – Piccoli gangsters (Bugsy Malone) (1976); Fuga di mezzanotte (Midnight Express) (1978); Saranno famosi (Fame) (1980); Spara alla luna (Shoot on the Moon) (1982); Pink Floyd The Wall (Pink Floyd – The Wall) (1982); Birdy – Le ali della libertà (Birdy) (1984); Angel Heart – Ascensore per l’inferno (Angel Heart) (1987) Mississippi Burning – Le radici dell’odio (Mississippi Burning) (1988); Benvenuti in paradiso (Come See the Paradise) (1990); The Commitments (1991); Morti di salute (The Road to Welville) (1994); Evita (1996) Le ceneri di Angela (Angela’s Ashes) (1999); The Life of David Gale (2003).

“Dovete aiutarmi…”. Maddie McCann, l’appello della donna che ha comprato casa da dal presunto assassino

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it