“L’ho cancellato dalla mia vita”. Un triste addio per Christian De Sica. E non si torna indietro, spiega l’attore: ecco cosa c’è dietro il caso del momento


 

Un’altra coppia storica si è detta addio. Un sodalizio che sembrava inossidabile che, invece, è andato in frantumi come un blocco di ghiaccio davanti a un maestro shaolin. Che vi piaccia o no – e che vi interessi o meno – l’amicizia e il legame professionale tra Christian De Sica e il regista Enrico Vanzina siano arrivati al capolinea. La notizia arriva come un fulmine a ciel sereno e, a parlarne è stato proprio Vanzina in una lettera aperta pubblicata sul quotidiano romano Il Messaggero.

(continua dopo la foto)








 

 

“Che brutto mese – scrive il regista -. Ho perso su tutta la linea. La mia Roma ha perso un campionato che, nove mesi fa, diceva di volere e potere vincere. Poi la sconfitta domenica scorsa alle elezioni comunali. Infine, ho perso un grande amico, Christian De Sica. Ha fatto parte degli affetti veri della mia vita, ma l’ho cancellato. Delle tre cose è quella che mi dispiace di più”. Il motivo? Lo riporta Dagospia. A quanto pare sia Carlo Vanzina che il fratello Enrico non sono stati invitati alle nozze dello scroso 6 giugno di Maria Rosa De Sica. Tra gli invitati c’erano, sempre secondo quanto riporta Dagospia, Carlo Verdone; la coppia Sabrina Ferilli-Flavio Cattaneo; Diego Della Valle con Paola Sturchio, Aurelio De Laurentiis con la moglie Jacqueline, Valsecchi e Nesbitt.

 

(continua dopo la foto)








Uno “smacco” che Vanzina non avrebbe preso benissimo anche se la risposta di De Sica non si è fatta attendere. Oggi su “Il Giornale” l’attore non le ha mandate a dire: “Uno che se ne esce così, d’emblée, con dichiarazioni simili… non merita alcun commento”.L’attore però pare che capisca a cosa si riferisca Vanzina e afferma: “Dispiaciuto? Io sono felice come una Pasqua!”. E ancora: “Io sono molto amico del fratello Carlo. Enrico l’ho frequentato solo per motivi di lavoro”.Ma c’è un altro retroscena che riporta sempre Dagospia che accende ancora di più i toni della vicenda. A quanto pare non c’è solo Vanzian tra gli “irritati” per il mancato invito, ci sarebbero anche Massimo Ghini e anche il parrucchiere delle dive Roberto D’Antonio.

”Ecco come è andata”. Carlo Verdone racconta una delle scene più esilaranti di Borotalco, il balletto con Christian De Sica. Pronti a rivedere quel momento epico del film?

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it