La casa di Alberto Sordi deve diventare un museo


“Aspettiamo le volontà testamentarie e parleremo con la Fondazione ma la casa di AlbertoSordi dovrebbe diventare uno straordinario museo”. Il ministro della Cultura Dario Franceschini lo scrive in un post su Twitter, riferendosi alla villa, nel cuore della capitale, a pochi passi dalle Terme di Caracalla, dove l’attore e regista ha vissuto. In quella casa abitava anche Aurelia, la sorella 97enne di Sordi, che, malata da tempo, è deceduta il 12 ottobre. La notizia è stata diffusa dal custode della villa e all’interno dell’abitazione è stata allestita la camera ardente mentre i funerali dovrebbero svolgersi domani, martedì 14 ottobre, nel battistero della basilica di San Giovanni in Laterano. 








 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it