“Morta in ospedale”. Cinema in lutto: l’adorata attrice se ne è andata. “Era unica”


 

È morta. Grave lutto nel mondo del cinema: “lei” se ne è andata a 88 anni. Nata il 14 agosto, era un’attrice molto amata che abbiamo apprezzato, in particolare, in film come Nudi alla meta (1959) di John Boulting, Roy Boulting. Nella pellicola era Cynthia Kite. Nel 1964 ha inoltre lavorato con Arthur Hill per la realizzazione del film Tempo di guerra, tempo d’amore. Ma Liz Fraser ormai si è spenta. Il pubblico l’ha molto amata anche per il suo ruolo nella prima soap opera inglese, Sixpenny Corner. Ma il successo vero e proprio, Liz, lo ha ottenuto con Carry On, una serie di film commedie britanniche a basso costo girati tra il 1958 e il 1992. Oltre a trentuno film cinematografici la serie è composta anche da quattro speciali natalizi, una serie televisiva di tredici episodi e tre opere teatrali. L’abbiamo vista in: Carry On Regardless (1961), Carry On Cruising (1962), Carry On Cabby (1963). Tutti i film furono girati presso i Pinewood Studios vicino Iver Heath, nel Buckinghamshire. Continua a leggere dopo la foto







Poi, però, per un po’ fu allontana dal film perché aveva problemi con il produttore Peter Rogers e il regista Gerald Thomas. Nel 1975 Liz Fraser tornò di nuovo in Carry On behind. Pare che il suo compenso fosse stato dimezzato rispetto a prima. Ma non si conoscono le ragioni di questa scelta della produzione. A ogni modo, la notizia della sua morte ha lasciato tutti sgomenti. Nessuno se lo aspettava. Continua a leggere dopo la foto






La British Comedy Society ha twittato: “Una notizia davvero triste sapere che la meravigliosa Liz Fraser ci ha lasciati. Era un mito. Una donna illuminata”. La Fraser è morta giovedì 6 settembre 2018 al Brompton Hospital di Londra. Era una persona spigliata e ironica che si autodefiniva: “una bionda dal cuore grande, in grado di attirare ammiratori del calibro di Sean Cinnery e Stanley Baker”. Il ruolo che la consacrò al successo risale al 1959. Continua a leggere dopo la foto



 

Il film era I’m all right Jack, lei interpretava la parte di Cynthia, la figlia di Fred Kite. Dopo quel film anche Peter Sellers divenne una star. Quando fece l’audizione le chiesero di tornare dopo pranzo: “Mi misero un reggiseno diverso, una maglia molto stretta con una cintura in vita, una lunga parrucca e delle ciglia finte. Non riuscivo a riconoscermi. Ma ottenni la parte”: Il film, in bianco e nero, fu il più grande successo di quegli anni.

“È morto”. Grave lutto per il volto storico Mediaset, Barbara D’Urso lo annuncia in diretta

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it