”Per 3 volte ho rischiato di morire”. Leonardo Di Caprio confessa quelle esperienze traumatiche da cui, per fortuna, è uscito vivo: ”La mia paura…”


 

”Se un gatto ha nove vite penso di averne usate alcune”. Così, scherzando, Leonardo Di Caprio, intervistato da Wired, confessa di aver rischiato di morire ben 3 volte. L’attore, attesissimo in sala con Revenant, che potrebbe finalmente portarlo all’atteso quanto meritato Oscar, racconta alla rivista di esser stato più volte vicino al limite negli ultimi anni.

(Continua a leggere dopo la foto)







La prima volta quando, in Sud Africa, un grande squalo bianco attaccò la sua gabbia, mentre faceva immersioni: metà squalo riuscì ad entrare, provando ad addentarlo, mentre lui si sdraiava sul fondo per evitare di finire nella bocca del bestione che, nel frattempo, era arrivata a meno di un braccio dalla sua testa. In quelle acque, in 30 anni, non era mai accaduto. La seconda volta che ha rischiato la vita si trovava su un volo Delta Airlines per la Russia. Si trovava in business e, a un certo punto, uno dei motori è esploso di fronte ai suoi occhi: ”Ero lì seduto a guardare l’ala, esplosa in una palla di fuoco. Ero l’unico a guardare fuori in quel preciso momento, quando la turbina esplose come una cometa. È stato pazzesco”, racconta Di Caprio. Terza e ultima volta, infine, mentre stava facendo paracadutismo, durante un tuffo a planare in tandem. Il paracadute non si voleva aprire: 5, 10 secondi, ma cordicella non faceva scattare nulla, fino a quando, a metà strada tra il cielo e la morte, il miracolo. L’attore è atterrato duramente e, appena tornato a casa, era pieno di lividi. Dopo quell’esperienza traumatica, non si è mai più lanciato.

Potrebbe anche interessarti: “Leonardo Di Caprio violentato ripetutamente”. La notizia fa il giro del mondo in poche ore. E non immaginerete mai chi è stato ad abusare del celebre attore (è questa la parte più sconvolgente)

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it