“Avrebbe dovuto…”. Kate Middleton travolta dalle critiche. La duchessa sfila sul red carpet dei Bafta raggiante mostrando, fiera, il suo pancione di 7 mesi. Ma il suo splendore passa in secondo piano: tutti hanno notato quella scelta “irrispettosa” che ha scatenato il caos…


Alla Royal Albert Hall di Londra si è tenuta la 71esima edizione dei BAFTA, i British Academy Film Awards, che sono un po’ l’equivalente dei Golden Globe di Hollywood. Tutte le dive presenti – da Angelina Jolie a Jennifer Lawrence, a Salma Hayek, tanto per fare qualche nome – hanno sfilato sul red carpet vestite di nero. Il motivo: sostenere il movimento nato sulle molestie sessuali, Time’s Up. Per l’occasione, una lettera firmata da 200 artiste britanniche e irlandesi, da Kate Winslet a Emma Thompson, da Kristin Scott Thomas, a Keira Knightley ha annunciato l’istituzione di un fondo, UK Justice and Equality Fund, per porre fine alle molestie contro le donne sul posto di lavoro. Emma Watson, per sostenere la causa, ha versato un milione di sterline. Tutte in nero. Tutte a eccezione di una. Cioè Kate Middleton. La duchessa di York, al settimo mese di gravidanza, era accompagnata dal marito che dal 2010 è presidente dei Bafta. Kate, con il pancione in bella vista, era meravigliosa e ha conquistato tutti. Solo che il suo look ha fatto discutere. Specie perché la duchessa non ha rispettato il “patto” e non ha indossato un abito nero. Continua a leggere dopo la foto








La duchessa ha scelto invece un abito verde scuro di Jenny Packham con cintura di velluto annodata sotto il seno a evidenziare il pancione di sette mesi. La sua scelta ha creato un caso. Ma c’è una ragione dietro alla scelta cromatica della bella Duchessa che, ad aprile, diventerà mamma per la terza volta. Non si sa ancora il sesso del futuro bebè, ma si sa che il principino George e la piccola Charlotte non vedono l’ora di accogliere il fratellino o la sorellina. Torniamo a Kate, perché ha deciso di non rispettare la decisione di vestire di nero? Questione di protocollo. Pare infatti che il protocollo reale abbia impedito alla duchessa di indossare un abito nero. Pare che lei avrebbe voluto farlo ma che il protocollo non glielo abbia permesso. Il nero, infatti, significa funerale… Continua a leggere dopo le foto





 

In compenso, però, ha scelto un abito molto scuro – che sembrava nero – e anche degli accessori neri (per esempio la borsa e il nastro in vita). A Buckingham Palace il codice è molto severo, specie quando si tratta di cerimonie o eventi pubblici. Sono vietati, per esempio, il rosso e il nero, quest’ultimo concesso solo in occasioni particolare come il lutto. In caso di incontro con il Papa, è assolutamente vietato indossare il bianco.Grande protagonista di questi Oscar inglesi è stato il film “Tre manifesti a Ebbing, Missouri”. Scritto e diretto da Martin McDonagh, ha per protagonisti Frances McDormand e Woody Harrelson. Il film in questione ha conquistato 5 premi: miglior film, miglior film inglese e miglior sceneggiatura originale. Il film dell’italiano Luca Guadagnino – “Chiamami col tuo nome” – si è aggiudicato il premio per il miglior adattamento firmato da James Ivory.

“Ecco come chiameranno il terzo royal baby”. William e Kate, le voci corrono. Manca poco al lieto evento ormai e, matrimonio di Harry e Meghan a parte, occhi puntati sul parto della duchessina. E sul nascituro, ovviamente…

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it