“Ciao nonna”. Lutto nel cinema italiano: se ne è andata dopo una vita lunga e memorabile e una carriera piena di successi e soddisfazioni. Nessuno potrà mai prendere il suo posto e in tanti, quando scopriranno che non c’è più, si sentiranno, in un certo senso morire. Buon viaggio, mito


Lutto nel mondo del cinema e della televisione. È morta a 100 anni e 6 mesi Anna Campori, attrice di cinema e di teatro ricordata soprattutto per il ruolo della nonna ne Il corsaro nero e per quello di Concettina nel film con Totò Un turco napoletano. Nata a Roma il 17 settembre del 1917, si era trasferita a Napoli dopo aver incontrato Pietro De Vico, grande amore della sua vita, nonché artista che collaborò anche con Eduardo De Filippo e Totò. Nata durante la Prima Guerra Mondiale da genitori attori, debuttò a teatro da giovanissima. Era una cantante d’operetta all’interno della compagnia teatrale del padre. Negli anni ’30 conobbe il marito Pietro De Vico che insieme fondarono una compagnia teatrale. In quegli anni raggiunse il massimo del successo. Buona parte del successo è da attribuire alla commedia musicale che appassionò tutti i ragazzi dei primi anni ’60. Di “Giovanna, la nonna del Corsaro Nero” è rimasto molto poco visto che all’epoca le puntate andavano in diretta. La mitica nonna, ovviamente, era Anna Campori. Suo marito Pietro era Nicolino e Giulio Marchetti il maggiordomo Battista. Continua a leggere dopo la foto



Un trio che i giovani dell’epoca adoravano. Tornando alla sua brillante carriera: nel 1951 intraprende la carriera cinematografica come caratterista, partecipando al film Una bruna indiavolata di Carlo Ludovico Bragaglia. Attrice cinematografica brillante, lavora, tra gli altri, con Steno, Dino Risi, Sergio Corbucci e Bruno Corbucci. La sua vita attraversa la storia: i conflitti mondiali, il fascismo, la ricostruzione, il boom economico. Nel 1991 prende parte al film tv Ladri di futuro, l’ultimo nel quale recita il marito Pietro. Il 25 gennaio del 2001 viene invitata da Serena Dandini al Teatro Ambra Jovinelli, nel giorno della sua riapertura, dopo quelli dell’abbandono. Insieme all’attore Carlo Molfese inscena un divertentissimo sketch. Continua a leggere dopo le foto



 

Da quando ha esordito, pare che abbia partecipato ad almeno 70 film. Non pochi… Nel 2007, novantenne, è ospite di Pippo Baudo a Domenica in. Nella stessa trasmissione era stata ospite con il marito nel 1997, per festeggiare i sessant’anni di matrimonio. Compare nuovamente in televisione il 22 ottobre 2010, ospite di Carlo Conti a I migliori anni. Nel 2013 Daniele Luchetti la chiama per un’apparizione in Anni felici. I funerali si terranno il 20 gennaio a Roma, alle 15, nella chiesa di san Francesco a Ripa nel quartiere Trastevere.

Lutto nel cinema. La notizia della sua morte è stata diffusa dopo giorni. Se n’è andato un artista straordinario che ha rivoluzionato la ‘settima arte’ con la sua verve. Il suo capolavoro più grande è indimenticabile: “Ci ha fatto ridere a crepapelle”