”Ero poverissima e sono anche stata discriminata”. Sembra incredibile perché oggi è una delle donne pagate al mondo, eppure…


 

Oggi è una delle modelle più attraenti e pagate del mondo. Una vera e propria icona di bellezza ma anche di glamour con un corpo perfetto, gambe chilometriche, carnagione ambrata, occhi verdi e lineamenti sensuali. Stiamo parlando di Irina Shayk, la splendida 29enne russa contesa dagli stilisti e balzata sulle pagine dei giornali di tutto il mondo anche per le sue relazioni amorose. Ex storica del calciatore portoghese Cristiano Ronaldo, oggi Irina sembra essersi legata all’attore Bradley Cooper, con cui è stata recentemente paparazzata. Ora ha tutto, bellezza, successo, corteggiatori e soldi in abbondanza, per questo è una delle donne più invidiate al mondo, ma la sua vita non è sempre stata così facile. A scavare nel passato della Shayk c’è arrivato il Daily Mail che ha svelato così dettagli inediti della sua infanzia in Russia.

(Continua a leggere dopo la foto)








Intanto il suo nome completo è Irina Valer’evna Shaykhlislamova, è nata nel 1986 nella remota Yemanzhelinsk, una desolata cittadina mineraria nella regione degli Urali travolta dalla crisi dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica. È cresciuta nella povertà Irina, e a 14 anni ha dovuto affrontare la perdita del padre minatore, morto per una malattia polmonare. A prendere allora in mano la situazione è stata la nonna materna di Irina, oggi scomparsa, alla quale la top model era legatissima: ”Eravamo molto poveri – ha spiegato la Shayk – . Dopo la scuola io e mia sorella aiutavamo nostra mamma nell’orto. Coltivavamo patate, cocomeri e pomodori per mangiare. All’epoca volevo diventare giornalista, ma non importava cosa immaginavo di diventare: tutto quello che volevo era lasciare la mia città natale. Sentivo che era quello il mio destino”.

La svolta ci fu quando la madre accompagnò la sorella maggiore Tatiana a una scuola per estetisti. Nel portone di fianco c’era un’agenzia di modelle e Irina venne subito notata. E così, dopo aver vinto un concorso di bellezza nel 2004, per Irina si sono aperte le porte del successo tra passerelle, shooting, viaggi e abiti firmati. Ma i problemi per la Shayk non sono finiti qui. Ha dovuto superare un altro ostacolo in occasione del trasferimento negli Usa. In Europa era già famosa ma quando venne invitata da un’agenzia di moda americana, il consolato statunitense bloccò la sua Visa per un anno. Perché? Per il suo cognome. Il padre era di etnia Tatar, una popolazione russa di religione musulmana. Poi però, superata la discriminazione a causa delle sue radici, Irina si è rifatta abbondantemente e oggi è davvero una delle donne più influenti del fashion system.

Potrebbe anche interessarti: Oggi Cristiano Ronaldo è bello, sexy e muscoloso ma guardate com’era a 20 anni: rimarrete davvero senza parole…






Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it