L’avete riconosciuta? Valeria Bilello, orgoglio italiano, è arrivata sul red carpet e ha stregato tutti. Oggi apprezzata attrice, per noi non è certo un volto sconosciuto (anzi). Ecco cosa ”combinava” nei primi anni 2000


 

Valeria Bilello è la new entry coprotagonista italiana della seconda stagione di Sense8, l’avvincente serie tv firmata dalle sorelle Wachowski su Netflix dal 5 maggio 2017. Creata da Lana Wachowski, Grant Hill (The Matrix, Cloud Atlas) e J. Michael Straczynski (Clint Eastwood’s Changeling, World War Z) la serie originale racconta di otto ragazzi provenienti da diverse parti del mondo, che si ritrovano ad avere potenti visioni e scoprono molto presto di essere mentalmente connessi tra loro. L’attrice ha una parte davvero fondamentale all’interno del plot, che ruoterà anche quest’anno intorno alle vite degli 8 Sensates Nomi (Jamie Clayton), Capheus (Aml Ameen), Wolfgang (Max Riemelt), Lito (Miguel Ángel Silvestre), Will (Brian J. Smith), Kala (Tina Desai), Riley (Tuppence Middleton) e Sun (Bae Doona). In occasione della premiere di lancio della serie in merito alla sua esperienza sul set la Bilello dichiara: “una delle esperienze più forti che abbia vissuto nel mio lavoro, totalitaria, emozionante, che ha alzato l’asticella”.  (Continua a leggere dopo la foto)







Oggi Valeria è un’attrice famosa e stimata, ma ricordate i suoi esordi? Nel 2000 inizia a lavorare in televisione per MTV che le affida programmi come Web Chart, Hitlist Italia, Dancefloor Chart, Romalive, MTV Select, MTV On the beach e Dance Show. Nella stagione 2003-2004, insieme ad altri conduttori di MTV, è inoltre testimonial della campagna pubblicitaria TIM. Nel 2005 lascia MTV e si trasferisce su All Music, dove conduce Call Center, One Shot Revolution, Playlist, Community e On Live. Dal 2010 al 2011 presenta il rotocalco di Canale 5 Nonsolomoda, uno dei programmi più longevi della rete. (Continua a leggere dopo la foto)








 

Nel 2008 è nel cast del film Il papà di Giovanna di Pupi Avati, in concorso al Festival del Cinema di Venezia. Nel 2010 recita nel film Happy Family del Premio Oscar Gabriele Salvatores, per il quale riceve il premio come migliore attrice al Festival International du film de Boulogne-Billancourt.  È stata la prima attrice italiana, dopo oltre 30 anni, a posare per ”Vogue America”. Prima di lei, negli anni ’80, c’era riuscita solo la leggendaria Isabella Rossellini.

“Ti danno il premio e lo rifiuti, ma chi c…o sei?”. Rissa agli Mtv Awards tra il presentatore e un cantante uscito dalla scuola di Amici (che ha persino sputato su una telecamera). Fischi tra il pubblico e gelo sul palco

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it