Rosalinda Cannavò e Andrea Zenga a luci rosse: la confessione da sotto le lenzuola

“Andrea lo fa sempre”. Rosalinda Cannavò a luci rosse, la confessione da sotto le lenzuola è bollente

Nessuna sbavatura nella storia d’amore tra Rosalinda Cannavò e Andrea Zenga, che ha visto il sorgere del sole al Grande Fratello Vip 5, sotto l’occhio vigile di Alfonso Signorini. La felice coppietta, per la prima volta, ha deciso di fare certe confessioni piccanti riguardo la loro vita sotto le lenzuola.

La principessa dell’AresGate ha ritrovato la serenità di fianco al bellissimo Andrea Zenga, conosciuto all’interno della casa del GF Vip e da cui oggi è praticamente inseparabile. Rosy ha rivelato per la prima volta come procederebbero le cose tra lei e il fidanzato per quanto riguarda la sfera intima.

Rosalinda Cannavò e Andrea Zenga a luci rosse

“Va tutto bene. In tutte le salse. Sono anche pro all’uso di sex toys a letto, ma per ora ci bastiamo da soli e non li utilizziamo. Diciamo che ci bastiamo e ci avanziamo. Se in futuro li useremo vi faremo sapere”, ha confessato, e ancora: “Io sono una da coccole anche per ore e ore. Lui resiste al massimo 10 minuti, poi si stacca”. Ma non è finita qui.


Anche Andrea Zenga ha confessato qualche dettaglio in più sulla sua attrazione per Rosalinda: “Lei mi seduce con lo sguardo. Potrebbe avere anche il pigiama della nonna che mi farebbe sangue lo stesso. Io però la preferisco in mutande. Se devo proprio decidere la vorrei in culotte”, ha ammesso. Per amore dell’ex gieffino l’attrice ha lasciato il suo storico fidanzato, Julian Condor, con cui oggi non avrebbe mantenuto alcun rapporto.

Essere così apprezzata dal suo Andrea Zenga, per Rosalinda Cannavò, non può farle che bene. Lei che nella vita ha sofferto tanto:  “Ammetto che ricevo molti attacchi sul mio aspetto fisico. Ammetto anche che questi mi condizionano non solo nel pubblicare foto in costume, ma cosa ancora più grave è che non si tratta solo del decidere di postare una foto in bikini per essere cool ma di condizionamenti nella vita vera”.