“Statua…”. Roberto Bolle nudo. Sì, lo ha rifatto: è tutto ‘di marmo’ ma gli occhi cadono soprattutto lì

Roberto Bolle, mai visto così. Per la gioia delle numerosissime fan, il noto ballerino ha deciso di rendere omaggio alla bellezza. Nelle ultime ore ha reso pubblica una foto artistica in bianco e nero dove si mostra totalmente nudo. Lo scatto risale al 2009 e reca la firma di un famoso fotografo dedito al mondo della moda e con il quale esiste una collaborazione già da diversi anni, ovvero Bruce Weber.

Chi ama e segue Roberto Bolle non può non avere un pezzo unico da collezione,  ‘An athlete in tights’, il libro edito nel 2009 che riporta i più bei ritratti del ballerino, tra cui anche quella del nudo integrale rispolverata dal cassetto dei ricordi dal diretto interessato. Su un muro di cinta di una fabbrica di Miami, Roberto Bolle dà le spalle alle sue ammiratrici che possono così contemplare la sua statuaria bellezza al naturale. (Continua a leggere dopo la foto).


Il ballerino dal fisico impeccabile guarda dall’alto e la foto non può che colpire l’attenzione di tutti. Il bianco e nero, poi, con un gioco di contrasti, permette di risaltare le forme e lasciare emergere la muscolatura ben definita di Bolle, bello come non mai. Una didascalia accompagna lo scatto e così recita: “Questa era la prima volta che Roberto Bolle ha voluto posare nudo per una fotografia”. (Continua a leggere dopo la foto).

E ancora: “Come sempre Roberto, uno dei più grandi ballerini al mondo, fu molto umile e penso che tutti i lavoratori edili della fabbrica si siano divertiti”. Ovviamente non potevano che piovere commenti di apprezzamento da parte dei follower: “C’è chi ha zoommato e chi mente”, “Io ho fatto pure lo screen sullo zoom”. Insomma, che i fan possano essere in delirio dopo la pubblicazione del post c’era da immaginarselo. (Continua a leggere dopo le foto e il post).

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Roberto Bolle (@robertobolle)

E in un’intervista pubblica nel 2020 sulle pagine di Vanity Fair, il ballerino classe 1975 diventato il primo ballerino della storia ad essere Étoile del Teatro alla Scala di Milano e Principal Dancer dell’American Ballet Theatre di New York, ha affermato che con ogni probabilità tornerà con uno spettacolo inedito nel mese di aprile del 2022 anche se “tutto dipenderà dal fisico. Fin quando me lo consentirà, io andrò avanti”.

Pierpaolo Pretelli e Giulia Salemi, sembrava scontato e invece… “Abbiamo deciso così”