Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
La lettera di Raffaello Tonon in ricordo del padre morto nel 2020

“Mio padre morto…”. Raffaello Tonon, la forte confessione sul papà. “Nessuna ipocrisia”

  • Gossip

Lettera choc per il padre morto, le parole del noto opinionista. Correva il 14 gennaio del 2020 quando Franco Tonon ha chiuso per sempre i suoi occhi. Poi le parole del figlio Raffaello nello studio televisivo di Mattino 5 condotto da Federica Panicucci hanno dato modo di fare emergere un dettaglio sul rapporto padre-figlio che ha decisamente lasciato senza parole il pubblico. Raffaello in quell’occasione ha ammesso di non aver mai perdonato al padre il fatto di non aver avuto un buon modo di stargli vicino e trasmettere il suo affetto. Oggi Raffaello torna a parlarne, offrendo a tutti ulteriori chiarimenti.

La lettera di Raffaello Tonon in ricordo del padre morto nel 2020. Sono trascorsi 3 anni da quel 14 gennaio e oggi il noto opinionista dei salotti tv Rai e Mediaset ha rotto il silenzio tornando a parlare del suo rapporto difficile con il padre Franco. Lo avrebbe riferito attraverso le Instagram Stories ricordando il genitore. Questo il contenuto della lettera.

Leggi anche: “Ecco la verità sul mio corpo”. Dall’esordio al Maurizio Costanzo Show alla liposuzione in tv. Chi è davvero Raffaello Tonon

La lettera di Raffaello Tonon in ricordo del padre morto nel 2020


La lettera di Raffaello Tonon in ricordo del padre morto nel 2020

“Franco Tonon, mio padre, il quattordici gennaio di tre anni fa ha esalato l’ultima fatica terrena, un respiro. Per tre anni ho dimenticato, rimosso. Oggi ricordo. Si è chiuso in quel momento un capitolo della mia vita. Non credo al tempo “dottore” credo che i fuochi attizzati dal rancore si possono sopire per arrivare a spegnersi. Mi piace così. Non potrà mai mancarmi, non sono ipocrita. Mi conforta sapere che ancora non so sorridergli ma sono sulla buona strada”, ha scritto Raffaello Tonon su Instagram. E ancora. (Raffaello Tonon colpito da lutto: “Oggi provo dolore e piango”. Tutti i fan stretti a lui).

La lettera di Raffaello Tonon in ricordo del padre morto nel 2020

“Ho sentito il bisogno di scrivere questo dolore, perché è dolore. Un GRAZIE a mia madre, che ha saputo coprire tanto, con un mantello dignitoso e coerente, e avendo il cuore dalla parte giusta lo ha accompagnato fino alla fine; fortunatamente l’ho seguita. Non mi resta che pedalare, guardando ogni tanto il cielo cercando di sorridere. Scusate il pensiero a voce alta”.

La lettera di Raffaello Tonon in ricordo del padre morto nel 2020

Invece nel mese di aprile del 2022, Raffaello Tonon ha ricordato la morte del padre Franco, davanti alle telecamere di Mattino5 con queste parole: “Mio papà è morto di aneurisma, per lui fu una rottura grande, durò dodici ore, poi cerebralmente fu data la morte, e il giorno dopo morì definitivamente” e sul loro rapporto: “Si inciampa, si cade, si litiga, ci si insulta ma soprattutto in casa, e lo dice il figlio di uno che ha dovuto perdonare suo padre dopo che il padre è morto. Io l’ho perdonato dopo la morte, fino a quando era in vita da me non è stato perdonato perché probabilmente era già morto da vivo perché io erano quasi 10 anni che di rapporti non ne avevo più e per me era già come se fosse morto”.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004