Nick Kamen, dopo la morte improvvisa la ex fidanzata rompe il silenzio: “Il ricordo più dolce”

La morte di Nick Kamen ha sconvolto tutti, fan e mondo dello spettacolo. Dopo la notizia data da Boy George, non si contano i messaggi e i ricordi affettuosi del cantante e modello inglese che si è spento a soli 59 anni. Come quello lasciato da Madonna, che lo rese celebre alla fine degli anni Ottanta con la hit ‘Each Time You Break My Heart’. Nick Kamen era malato da tempo.

Nel 2018 lo staff del cantante e protagonista di un mitico spot Levi’s aveva raccontato su Instagram la dura battaglia contro il cancro. Una lotta segnata da ricoveri in ospedale e da improvvisi peggioramenti di fronte ai quali però i fan non avevano mai perso la speranza. Poi, mercoledì 5 maggio 2021, la notizia della sua morte, arrivata come un fulmine a ciel sereno.


Anche per la ex fidanzata Amanda de Cadenet, con cui Nick ebbe un’intensa storia d’amore dal 1999 al 2001. Attrice e produttrice inglese, al tempo ex moglie del bassista dei Duran Duran John Taylor, e attualmente moglie di Nick Valensi, chitarrista degli Strokes, ha avuto anche una relazione con Keanu Reeves. Ma per molti restano indimenticabili le sue foto con Nick finite sulle riviste dei primi duemila, fino all’oblio del cantante.

Come tanti, Amanda ha affidato ai social il ricordo di Nick Kamen, che ha avuto anche un bellissimo rapporto con la figlia Atlanta de Cadenet Taylor, avuta con l’ex marito John: “Così tante sensazioni sentendo che te ne sei andato. Questa è la prima volta per me. Quando muore un ex fidanzato. È strano pubblicare qualcosa sui social media. Tu non c’eri nemmeno su IG. Ho tante foto che ti ho fatto, ma questa è una delle più dolci e mi ricorda quanto hai amato Atlanta de Cadenet Taylor. È del 1998. Leggendo tutti i tuoi tributi, le persone condividono quanto sei gentile, quanto sei talentuoso e sì incredibilmente bello”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Amanda de Cadenet (@amandadecadenet)

“Penso che ne saresti felice, ma non ti piacerebbe essere ricordato maggiormente per una pubblicità della Levi’s o perché hai lavorato con Madonna, quindi sottolineerò che la notorietà che hai guadagnato era qualcosa che non hai mai abbracciato. Ti ha quasi messo in imbarazzo. La mia relazione con te e il nostro tempo insieme è legato in gran parte all’averti visto trascorrere le giornate facendo arte, cucinando, viaggiando e cantando. So che il tuo ultimo respiro sarebbe stato Nam-myoho-renge-kyo (rito buddhista per la purificazione dello spirito, ndr). Spero che tu sia con il tuo amato fratello Barry ora”, la conclusione.

Musica in lutto: è morto Nick Kamen. Addio al cantante e modello inglese