“Che somiglianza, bellissima”. Laura Pausini, ecco chi è la sorella minore della cantante

Tra le più amate cantanti italiane c’è lei, la mitica Laura Pausini. Una carriera, la sua, iniziata col botto nel 1993 come vincitrice sezione “Novità” al Festival di Sanremo. Il brano con cui partecipò e che la portò alla vittoria, consacrandola come mostro sacro della musica italiana, fu “La Solitudine”. Proprio la canzone che conosciamo tutti e che parla di un Marco, un ex fidanzatino reale della Laurona nazionale che mai pensava di diventare protagonista del brano-tormentone dell’ultimo ventennio.

Laura Pausini però non si è limitata a creare il suo vastissimo fandom solo su piazza italiana, ma si è espansa anche su mercato nazionale, diventando una vera e propria star anche in molti altri paesi europei, dell’America del Nord e dell’America Latina. Un successo assurdo che le ha permesso anche di far parte della giuria di X Factor edizione spagnola. La Pausini è nata in provincia di Ravenna, a Faenza, nel 1974. La sua mamma si chiama Gianna e di professione fa la maestra d’asilo, il papà si chiama Fabrizio ed è un cantante di piano bar da cui la strepitosa cantante ha ereditato la sua passione per la musica. Al papà, Laura, ha anche dedicato una canzone in cui canta del loro rapporto, il brano si intitola “Il viaggio con te”. La Pausini è la primogenita di mamma Gianna e papà Fabrizio, ha una sorella di 3 anni più piccola, classe ’77, che si chiama Silvia. (Continua dopo le foto)


Avete già visto la sorella di Laura Pausini? Così come ha fatto col padre e con la figlia Paola, Laura ha dedicato una canzone anche alla sorella Silvia. Il brano in questione è stato scritto (e ovviamente cantato) da Laura Pausini in occasione del matrimonio della sorella Silvia, avvenuto nel 2005. Una canzone breve ma intensa, lenta, elegante e soave, il mix perfetto di sentimenti ed emozioni intense e vere che legano due innamorati nel vincolo del matrimonio. La cantante ha pubblicato un post sui social in cui la mostra insieme a sua sorella: la somiglianza è davvero palese. Di toccante, oltre allo scatto che simboleggia la loro complicità, scritte nella didascalia del post, ci sono anche le parole che Laura le ha dedicato:  “Chissà se da piccola, quando mi guardavi così come in questa foto, ti saresti mai immaginata la nostra vita di oggi… Quest’anno ci ha segnate, ci sta ancora lasciando sospese e questa volta non è un gioco.”. (Continua dopo le foto)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Chissà se da piccola, quando mi guardavi così come in questa foto, ti saresti mai immaginata la nostra vita di oggi… Quest’anno ci ha segnate, ci sta ancora lasciando sospese e questa volta non è un gioco. Ma voglio dirti che sono qui, che siamo una squadra io e te…come sempre io sono in attacco e tu in difesa e siamo perfette, perché un ruolo senza l’altro non serve a nulla. Siamo sorelle. E quando giochiamo ma anche quando le cose si fanno più importanti, noi non siamo mai sole: noi siamo in due. Quien sabe si de pequeña, cuando me mirabas como en esta foto hubieras imaginado así nuestra vida… Este año nos ha marcado y todavía nos deja en vilo, aunque esta vez no es un juego. Quiero decirte que estoy aquí, que tú y yo somos un equipo y, como siempre, yo voy al ataque y tú en la defensa. Somos perfectas así porque son dos posiciones complementarias. Somos hermanas. Y cuando juguemos o cuando hagamos cosas más importantes no estaremos nunca solas: somos un dúo. Who know if, when you were young and you looked at me as you do in this picture, you would imagine our life like this… This year marked us, and still leaves us poised, but this time is not a joke. I want to tell you that I’m here for you, we’re a team you and I, where as always, I’m on offense and you’re on defense and we’re perfect like this, because they’re both complementary roles. We’re sisters. And when we play, or when things get harder, we’ll never be alone: there are two of us. Quem sabe se de criança, quando olhavas como nesta foto tivesse imaginado nossa vida assim… este ano nos marcou, ainda nos deixa em suspenso, mas desta vez não é um jogo. Quero dizer-te que estou aqui, que você e eu somos uma equipa e, como sempre, eu estou no ataque e você na defesa. Somos perfeitas assim porque são duas posições complementares. Somos irmãs. E quando joguemos ou quando fazemos coisas mais importantes nunca estaremos sozinhas: somos uma dupla. Photo: @paolocartaofficial #SistersDay #Sorelle #Love

Un post condiviso da Laura Pausini Official (@laurapausini) in data:

“Ma voglio dirti che sono qui, che siamo una squadra io e te…come sempre io sono in attacco e tu in difesa e siamo perfette, perché un ruolo senza l’altro non serve a nulla. Siamo sorelle. E quando giochiamo ma anche quando le cose si fanno più importanti, noi non siamo mai sole: noi siamo in due.”. Di silvia si sa davvero poco a parte che ha due figli e che sia la sorella minore di Laura: “Cecilia e Matteo sono i miei due nipotini. Sono gemelli e quando sono arrivati quasi 10 anni fa ho ricevuto uno dei regali più grandi della mia vita. Quest’anno le nostre vacanze sono finalmente insieme e anche la mia Paola è felice, perché sta con la sua zia adorata, mia sorella Silvia.”.

“Ne è terrorizzato!”. Maria De Filippi non nasconde la grande paura di Maurizio Costanzo