La figlia di Williams via dai social: «Orrore e vilipendio verso mio padre»

Zelda Williams, la figlia 25enne dell’attore scomparso lascia twitter. Fin qui la notizia meriterebbe un “Quindi?”, ma la sua decisione arriva dopo una riflessione che, in verità, è lo specchio dell’uso distorto dei social dove, come noto, spesso fake e caricature d’ogni sorta finiscono per spopolare. Anche quando la soglia del cattivo gusto è superata. E così è andata nel suo caso. Sia sul social dell’uccellino che su Instagram Zelda ha visto girare immagini e post offensivi e denigratori, come quelli con foto alterate di Robin Williams, in cui si mostravano i segni dell’impiccagione.«Mi dispiace – ha scritto la figlia dell’attore nel suo ultimo tweet – dovrei essere superiore. Cancellerò questo account dai miei apparecchi per un lungo tempo, forse per sempre. Lo dirà il tempo. Addio». E pensare che sia lei che gli altri due figli di Williams si erano affidati proprio a twitter per esprimere il loro dolore per la scomparsa tragica del padre. Al di là di ogni cosa è fuori discussione che i social, momento fondamentale di comunicazione e manifestazione del pensiero, finiscono talvolta per essere consessi di estrema barbarità.