“Aiutatemi, vi prego”. Jonathan Kashanian, il gesto che fa commuovere l’Italia intera (compresa la sua amica Bianca Guaccero)

Un bel gesto quello di Jonathan Kashanian che quest’oggi ha incontrato un ragazzo che ha destato il suo interesse e ha cercato di aiutarlo. Ha documentato la storia di un giovane che vive per strada da 6 anni, chiedendo ai suoi follower di aiutarlo a trovare lavoro e spiegandogli quanto sia importante indossare la mascherina in tempi di Coronavirus.

Una storia che ha sorpreso lo stilista di Detto Fatto e che ha avuto un rivolto inaspettato questa notte: l’intera famiglia del ragazzo sardo lo sta cercando da molto tempo… aveva perso ogni traccia di lui, sapeva solo che attualmente si trova a Milano. Jonathan di Detto Fatto (confermato per la prossima stagione del programma) ha raccontato attraverso Instagram: “Sono al supermercato, con la mascherina, tutto in regola e ho incontrato un ragazzo senza mascherina. Gli ho chiesto: ‘Ma perché non metti la mascherina?’. (Continua a leggere dopo la foto)


Lui dice che è un tipo strano e che vive per strada. Vive da 6 anni per strada e ha il sorriso e qualche soldino per andare al supermercato. Lui vive a Milano, se qualcuno vuole offrirgli lavoro, mi contatti. Non mi va che lui viva 6 anni per strada”. (Continua a leggere dopo la foto)

Mentre Bianca Guaccero si è sfogata su Instagram con un lungo post, Jonathan Kashanian si è attivato per questo ragazzo incontrato in un supermarket milanese: “Ho trovato delle soluzioni: un’amica delle elementari mi ha scritto che lei ha un’azienda che trova lavoro e ha tanti dipendenti che lavorano nei supermercati o lavano i piatti”. (Continua a leggere dopo la foto)

{loadposition intext}
E poi il colpo di scena: “Lui è della Sardegna. I tatuaggi e le cose che ha li ha fatti prima. Quello che voi non sapete è che adesso mi è arrivato il messaggio di qualcuno che lo conosce e che lo cerca da tanto tempo! O sono tutti pazzi che mi prendono in giro… Un messaggio shock! Ho fatto una carrambata! Avete visto che ho fatto bene a ficcare il naso? Lì vedevo che c’era bisogno di dare una mano, ma non mi era chiaro come. La famiglia lo sta cercando… e se ha dei problemi?”.

Ti potrebbe anche interessare: Facebook, una grande novità. Arriva l’avatar personalizzato: ecco come crearlo