Vai al contenuto
Questo sito contribuisce alla audience di
La smentita dell'avvocato di Ilary Blasi sull'assegno chiesto a Francesco Totti

“Non è vero niente”. llary Blasi e Francesco Totti, ci pensa la conduttrice a smentire la ‘bomba’

  • Gossip

Ilary Blasi e Francesco Totti, adesso parla l’avvocato della conduttrice. Sono giorni che non fanno che circolare diversi articoli sulle richieste avanzate da Ilary dopo la separazione da Francesco Totti. Cifre considerevoli che andrebbero incontro a una smentita da parte dell’avvocato della conduttrice.

La smentita dell’avvocato di Ilary Blasi dopo le voci messe in circolo. Per firmare una consensuale, la conduttrice dell’Isola dei Famosi avrebbe chiesto 20mila euro al mese per sé e 17.500 per i tre figli Cristian, Chanel e Isabel. Ma su questo argomento spinoso è intervenuto direttamente l’avvocato di Ilary Blasi, Alessandro Simeone.

Leggi anche: “Ci sposiamo l’anno prossimo”. Tu sì que Vales, emozione durante l’ultima puntata. E Gerry Scotti si emoziona

La smentita dell'avvocato di Ilary Blasi sull'assegno chiesto a Francesco Totti


La smentita dell’avvocato di Ilary Blasi: “Non ha mai chiesto nessun assegno”

Ilary Blasi ha chiesto 37 mila e 500 a Francesco Totti. Un cifra davvero considerevole ma che oggi andrebbe incontro a una smentita da parte di Alessandro Simeone, avvocato che sta seguendo la conduttrice in merito alle questioni burocratiche della separazione. (Ilary Blasi, la decisione dopo la fine del matrimonio con Francesco Totti fa discutere).

La smentita dell'avvocato di Ilary Blasi sull'assegno chiesto a Francesco Totti

L’avvocato di Ilary Blasi ha spiegato cosa sta succendo realmente senza troppo giri di parole, aggiungendo che contro la sua assistita è in atto una strategia extraprocessuale di tipo denigratorio: “Sono state diffuse notizie false”.

La smentita dell'avvocato di Ilary Blasi sull'assegno chiesto a Francesco Totti

Ilary Blasi, spiega ancora l’avvocato Alessandro Simeone “non ha mai chiesto alcun assegno per sé“. Il legale ha poi sottolineato: “Né di 20mila euro, né di 10mila né di un euro”. Simeone ha dunque precisato: “Questa condotta fa parte ancora una volta di una precisa strategia extra processuale per far passare la signora Blasi per quella che non è“.


Caffeina Logo Footer

Caffeina Magazine (Caffeina) è una testata giornalistica online.
Email: [email protected]

facebook instagram pinterest
powered by Rossotech

@Caffeina Media s.r.l. 2022 | Registrazione al Tribunale di Roma n. 45/2018 | P. IVA: 13524951004