Heather Parisi Figli No Scuola Sei Anni

“I miei figli non vanno a scuola da 6 anni”. E scoppia un’altra bufera sulla vip per come li “distrae”

Stanno facendo discutere non poco le parole della vip, che ha parlato dei suoi figli e ha svelato degli aspetti incredibili, riguardanti sia il mondo della scuola che quello più strettamente personale. Non a caso ha pubblicato l’immagine del figlio con dei capelli tinti di blu, che hanno provocato critiche pesanti nei suoi confronti. Chissà se vorrà scrivere un altro post per replicare agli attacchi subiti, ma sicuramente andrà avanti peer la sua strada essendo molto sicura di sé per le scelte fatte.

La vip in questione aveva criticato altri personaggi famosi, in occasione della morte di Raffaella Carrà: “È sorprendente: il potere che ha la morte umana di far rinsavire anche il più imperterrito degli ipocriti al punto tale da fargli ammettere financo la propria ipocrisia”. Ed erano stati due i principali indiziati di questo tweet al vetriolo. Pippo Baudo e Lorella Cuccarini. Il primo, intervistato da Repubblica ieri, ha definito Raffaella Carrà una “artista eccezionale, un’autodidatta straordinaria”, dicendo di avere il rimpianto di non aver mai lavorato al suo fianco. Ma lei non ha mai creduto a quelle parole proferite.

Heather Parisi Figli No Scuola 6 Anni Capelli Tinti

Il post riguardante i figli è iniziato così: “La “malnutrizione sociale” dei bambini…I bambini hanno dovuto adattarsi alla nuova realtà e per tutti gli ultimi 18 mesi gli abbiamo chiesto di comportarsi come adulti. Ma questo non va bene. Ci sono molti studi che dimostrano come i bambini siano diventati più nervosi e con più disturbi dell’umore. Eccesso di cibo, mancanza di esercizio, mancanza di socialità, mancanza di contatto fisico, l’abuso di quell’orribile e inutile strumento di oppressione che si chiama mascherina”.


Heather Parisi Figli No Scuola Sei Anni

A rivelare che i figli non vadano a scuola da sei anni è stata Heather Parisi in un post su Instagram. Ecco le parole di Heather Parisi: “Elizabeth e Dylan sono abituati a NON frequentare la scuola perché fanno Homeschooling (da 6 anni), quindi è stato più facile per loro, dal momento che socializzano costantemente quando i loro amici non sono a scuola e organizzano “Sleepover” con amici ogni WEEKEND!!! Ma ho pensato che ci fosse bisogno di osare qualcosa in più … per distrarli, per farli sentire un po’ ribelli che poi è il modo in cui ciascuno di noi afferma la propria personalità”.

Poi Heather Parisi ha aggiunto: “E qual è stato il loro “osare”? Tingersi di nuovo i capelli 😅 Per la mia generazione osare era scambiarsi un po’ di sangue per diventare Blood Sisters o Brothers con il migliore amico\a. L’ho fatto anche io. Mi sono tagliata un dito e l’ho lasciato sgocciolare assieme a quello della mia amica e poi, insieme mescolato il nostro sangue, lo abbiamo bevuto per diventare Blood Sisters ❤ Orrore !!!
Immaginatevi farlo oggi, quando non solo la stretta di mano è stata bandita in tutto il mondo, ma anche il bacio e l’abbraccio ai nostri cari. 😥 Oh, come sono cambiate le vite dei bambini…”.