“Ma come, li difendi?”. Aurora Ramazzotti, le sue parole su quello che è successo fanno già discutere

Paparazzi sì, paparazzi no. Sale la tensione attorno a uno dei mestieri più divisivi al mondo. Ma loro, i fotografi che beccano vip, super vip e poco vip, si fanno un mazzo tanto e alimentano lo show biz con la loro professionalità. Anche se non sempre il rapporto con l’oggetto, o meglio i soggetti dei loro scatti, è così idilliaco. Tutt’altro. Lo conferma, se mai ce ne fosse stato bisogno, il recente sfogo di Diletta Leotta.

La sua storia d’amore con Can Yaman è sulla bocca e negli occhi di tutti, ma negli ultimi giorni tanta attenzione deve aver superato il livello di guardia. “Spiegatemi perché, poi, – ha chiesto la conduttrice Dazn in un lungo post – una donna non può avere amici, ma sempre e solo amanti. Perché se incontro due volte un ragazzo simpatico per un aperitivo si parla subito di nuovo amore?”. (Continua a leggere dopo la foto)


Ora, però, non tutti danno ragione alla povera Diletta Leotta. Anzi, nelle ultime ore si moltiplicano gli interventi di vip che non sono tanto solidali. Stefania Orlando, ad esempio, ha spezzato la sua lancia a favore dei paparazzi e della loro attività. Com’era quel detto? Bene o male, purché se ne parli. Adesso, sempre a sostegno dei fotografi paparazzoni, si schiera un altro nome pesante. Una che non ha mai avuto paura di prendere posizioni nette. Anche se impopolari. (Continua a leggere dopo la foto)

Aurora Ramazzotti, figlia di Eros e di Michelle Hunziker, dopo aver fatto parlare con la polemica del ‘catcalling’ ha detto la sua sullo sfogo di Diletta Leotta, pur senza mai nominarla. “La professione del paparazzo, io, la ammiro tantissimo – fa sapere – Ho ho sempre pensato facessero un mestiere molto difficile. Li vedevo ovunque, a qualsiasi ora del giorno, probabilmente appostati per ore sotto il sole cocente, il diluvio universale o con un freddo polare”. (Continua a leggere dopo foto e post)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Aurora Ramazzotti (@therealauroragram)

“Acrobati, corridori e a volte anche attori, camuffati o lampanti, pronti a tutto pur di scattare la foto giusta – continua Aurora Ramazzotti – Mi hanno accompagnata fin dalla nascita. Ogni tanto mi diverto a ripercorrere le varie fasi della mia vita guardando i loro scatti, ma non è sempre stato così”.

Accompagnando queste frasi con alcune foto ‘rubate’, Aurora ammette: “Ricordo chiaramente momenti di grande sconforto. Un po’ perché non mi capacitavo del perché volessero fotografarmi e un po’ perché ci sono anni in cui vorresti diventare invisibile figuriamoci camminare accompagnata dai click a raffica dell’obiettivo”.

E conclude: “Penso sempre che se ci sono, per chi fa questo lavoro, è sempre un buon segno”.

“È successo già mesi fa”. Diletta Leotta, lo scoop di Oggi sul nuovo fidanzato Ryan Friedkin