Choc ai Giochi a Rio. Prende la rincorsa, si libra nell’aria, un triplo salto. Perfetto. Poi l’atterraggio. Tremendo per il giovane atleta. Con il pubblico attonito che rimane in silenzio…

 

Si concentra, attende che gli diano il segnale del via. L’emozione è alle stelle. Rio. Lo stadio è tutto per lui. Pronto a incitarlo, portarlo in gloria. Per questo si è preparato. Un momento atteso da mesi, studiato con cura, sacrificio, tanti allenamenti, rinunce. Finalmente si parte. Inizia una lunga rincorsa, poi il salto, un volo, il volteggio nell’esecuzione di un triplo salto. Perfetto, ma poi l’atterraggio. Drammatico, inaspettato, terribile. Incidente choc alle Olimpiadi in corso a Rio de Janeiro. Il ginnasta francese Samir Ait Said ha 26 anni, è un campione della nazionale olimpica francese.

{loadposition intext}


(Continua a leggere dopo il video)

Nell’esecuzione di un volteggio si è procurato una frattura di tibia e perone per un atterraggio errato. Tremende le immagini dell’incidente, documentate in un video. La gamba curata, in una posizione assurda. In diretta televisiva si anche sentito il rumore mentre l’arto si rompeva. Un dolore fortissimo, la gamba fuori posto. Said ha le mani sugli occhi, piange, gemente per il tremendo dolore.

(Continua a leggere dopo la foto) 

Subito è stato soccorso dai paramedici presenti sul posto, caricato su una barella e portato fuori dalla pedana. Tutt’intorno il pubblico è rimasto in silenzio. Poi parte un applauso. Per mostrargli tutto l’affetto e incoraggiarlo. Sono tutti con lui. Ma non era questo l’applauso che si è immaginato solo pochi istanti prima.

(Continua a leggere dopo la foto)

Ait Said è un campione. Con vittorie all’attivo e pure importanti. Ha vinto la medaglia d’oro agli anelli agli Europei di ginnastica artistica del 2013 a Mosca. Quindi l’argento al cavallo con maniglie nell’edizione dello scorso anno a Montpellier.

Ti potrebbe interessare anche: “Così non è giusto, ridatemi la mia Rio”. Olimpiadi choc: a pochi giorni dall’inizio dei Giochi, il grave infortunio dell’atleta italiano che lo costringe al doloroso forfait

Pubblicato il alle ore 07:42 Ultima modifica il alle ore 11:31