Can Yaman, il grande gesto dopo la multa per assembramenti. Cosa ha fatto l’attore

È senza dubbio la star del momento. L’attore turco Can Yaman sta vivendo un successo fuori dal comune, soprattutto con il pubblico femminile che letteralmente impazzisce per il nuovo divo. E infatti si è visto quello che è successo fuori l’hotel a Roma dove Can alloggiava prima di prendere parte ad uno spot pubblicitario. Autografi, selfie e assembramenti con intervento delle forze dell’ordine e multa al divo per violazione delle norme anti-Covid.

Ora la popolarità della star di Daydreamer è destinata ad aumentare sia perché presto lo vedremo nei panni di Sandokan in una nuova serie tv, poi perché lo stesso ragazzone di Istanbul è protagonista del gossip del momento. Avvistato niente meno che con Diletta Leotta in atteggiamenti inequivocabili. I due sono stati anche fotografati, quindi nessun dubbio. Ma ci sono molti aspetti della vita di Can Yaman che ancora non si conoscono. Cerchiamo di scovarli insieme. (Continua a leggere dopo la foto)


Di Can sappiamo che è nato a Istanbul, precisamente a Suadiye l’8 novembre del 1989. Dopo la laurea in giurisprudenza ha iniziato a lavorare come praticante procuratore ma dopo appena sei mesi ha preferito dedicarsi alla sua passione per la recitazione. Can Yaman è inoltre poliglotta, parla il turco, l’italiano, il tedesco, lo spagnolo e l’inglese. Sul suo aspetto fisico non ci dilunghiamo. Ma dovete sapere che oltre alla bellezza estetica Can ha anche un cuore grande che batte nel suo enorme petto scolpito. (Continua a leggere dopo la foto)

Can Yaman è infatti noto per le numerose azioni di beneficenza di cui si è reso protagonista nel corso degli anni. Subito dopo aver ricevuto la multa di 400 euro, l’attore ha deciso di donare tutto il cioccolato ricevuto in dono dalle sue fan ad un ospedale oncologico di Istanbul. Non è la prima volta che Can si dimostra attento alla salute dei bambini, in passato, ad esempio, aveva messo all’asta il gilet con cui si era presentato nello studio di Verissimo per l’intervista di Silvia Toffanin. I fondi così raccolti sono andati a Pamir, un bambino affetto da Sma. (Continua a leggere dopo la foto)

L’attore è molto attento anche agli animali e all’ambiente e in più di un’occasione ha effettuato delle donazioni ad associazioni che si prendono cura del benessere dei nostri amici a quattro zampe nonché ad organizzazioni impegnate sul fronte ambientale. Insomma Can Yaman è davvero grato del successo che sta avendo e non perde l’occasione per dimostrare che la felicità vale ancora di più se è condivisa. E bravo Can.

“Si abbracciano, ridono, si baciano”. Can Yaman e Diletta Leotta insieme, dalle voci alle prove: spuntano le foto