“Il mio seno… ossessionata”. Laura Chiatti vuota il sacco, il retroscena privato svelato solo ora


La paranoia del seno piccolo che colpisce le donne è un po’ come quella del “ce l’ho piccolo” che affligge i maschietti. Ma quando ad ammetterla è una donna affascinante capace di far girare i passanti semplicemente camminando per strada, vestita, allora ecco che se ne capisce la reale portata. In una intervista rilasciata al Corriere della Sera l’attrice che ha girato film come “Gli infedeli”, “Romanzo di una strage” e “Cena di Natale”, ovvero Laura Chiatti, si è lasciata andare a questa ed altre confessioni particolarmente intime.

La 38enne di Castiglione del Lago, comune di poco più di 15mila abitanti nel perugino, ha candidamente ammesso: “Da giovane ero ossessionata dal seno piccolo, lo ritoccai dopo che dimagrii molto. Dodici anni fa ero caduta in depressione per amore. Sono ritornata alla seconda”. Interventi chirurgici che oggi sono all’ordine del giorno, ma che comunque rivelano un’insicurezza di fondo, che a volte porta a decisioni poco sagge. (Continua a leggere dopo la foto)






L’immagine che tutti si sono fatti guardando i suoi film è quella di una ‘femme fatale’, ma in realtà Laura Chiatti svela: “Nella vita non lo sono per niente. Avendo un animo maschile, più cameratesco, non conosco competizione e invidie, sono cresciuta così. Ma in fondo essere etichettata come donna sensuale mi fa piacere, mi sento più sensuale ora, a 38 anni ho acquisito delle certezze al di là del corpo”. (Continua a leggere dopo la foto)






Laura Chiatti, che nella vita reale è sposata con l’attore Marco Bocci e madre di due piccoli, Enea e Pablo, alla domanda se con la maturità l’insicurezza se ne sia andata, risponde: “No, sono ancora una paranoica insicura, vorrei fare teatro e ho paura, sarà il mio cruccio. Solo che la maternità mi ha raddrizzato e ho più paure rispetto ai miei due figli, Enea e Pablo. Sono diventata ipocondriaca, cosa che non ero mai stata. La maternità è il mio più grande successo”. (Continua a leggere dopo la foto)



Se rispetto ai due interventi chirurgici al seno il giudizio di Laura Chiatti è cambiato, sui tatuaggi non ha dubbi: “Ora ne ho 14, tutti piccoli, dov’è possibile la copertura. Gli ultimi sono due cuori sulle cosce, i miei bambini”. Anche qui, dunque, tornare indietro sarà possibile. Senza paure o paranoie che tengano.

Lutto nel mondo del cinema italiano. Se ne va prematuramente un attore discreto, ma molto amato. I suoi ruoli nelle fiction e nei film con i migliori registi del nostro paese, fino all’ultimo lavoro di grande successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it