“Lui è un superdotato”. Asia Argento sgancia la bomba hot sul vip (con tanto di nome e cognome)


Attrice, regista, sceneggiatrice, cantante, conduttrice televisiva, Asia Argento, figlia di Dario Argento e dell’attrice Daria Nicolodi, nota nel panorama internazionale per la sua carriera e per la sua vita privata “movimentata”, spesso sulle prime pagine dei rotocalchi è tornata nelle librerie con il libro “Anatomia di un cuore selvaggio- Autobiografia”, pubblicato da Piemme. Una carrellata tra la vita dell’attrice, tra amori, tradimenti, vizi e dolori.

Non poteva mancare Asia Argento lo spazio agli stupri che avrebbe subito. Il primo sarebbe stato per mano di Harvey Weinstein mentre il secondo sarebbe arrivato da Rob Cohen. “A ogni accenno di violenza, invece di gridare e scappare, ho sempre reagito con questa immobilità, cedendo all’abuso, pregando solo che finisse. La prima sensazione che provai quando rientrai nel mio corpo fu colpevolezza. L’unica risposta che riuscivo a darmi (parla di Weinstein) era che l’avevo fatto per paura di lui fisicamente e del suo potere”. (Continua a leggere dopo la foto)






“Volevo scrivere un libro che parlasse di trasformazione, un libro che, seguendo il filo ingarbugliato della mia vita interiore, scandisse le mille metamorfosi che mi hanno resa chi sono oggi”, precisa Asia. È difficile da definire, per molti forse anche da capire – lei questo se lo aspetta ben sapendo che ci sarà chi avrà da ridire. “Non mi sono mai conformata, non ho mai accontentato nessuno, anche quando sarebbe stato comodo farlo”. Il padre Dario Argento, non c’era quasi mai e non la considerava come invece avrebbe voluto. (Continua a leggere dopo la foto)






Asia conviveva, prima con entrambi, poi, dopo la separazione, da una casa all’altra, con due artisti che facevano quel che gli pareva “senza rinunciare a nessuna delle loro follie”. “A loro modo – ricorda – hanno fatto il massimo, soprattutto per essere stati due persone così eccezionali e per questo anche due egoisti totali”. Il matrimonio con Morgan, la separazione e i due figli, Anna Lou e Nicola, la cui nascita “è stata una benedizione”. Una copertina nera, un cuore rosso e una freccia: l’attrice, classe 1975, ha deciso di mostrarsi al pubblico come mai fatto prima d’ora raccontando la sua storia attraverso inchiostro e pagine. (Continua a leggere dopo la foto)



 

E nel suo racconto svela gli uomini della sua vita e alcuni aneddoti, come quello sul regista Sergio Ribini. “Sergio Rubini superdotato, all’epoca era sposato con una bionda nevrotica“, si legge. Quella bionda nevrotica era l’attrice Margherita Buy. “Sergio Rubini? -si legge nel libro – Magrolino, nasuto e superdotato, all’epoca sposato con un’attrice genere isterico-biondastro borghesuccia molto rispettata in Italia proprio per la sua immagine (vera) di una donna nevrotica”.

“Lo so che hai due figli”. UeD, Armando Incarnato scopre gli altarini di Maurizio Guerci e racconta tutto

 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it