“Ci hai fatto divertire, mancherai”. Ezio Greggio in lutto, l’ultimo struggente saluto è un colpo al cuore


Giornata molto triste per l’Italia e anche per Ezio Greggio, il popolare conduttore di ‘Striscia la Notizia’, che ha voluto omaggiare con un post su Instagram una persona scomparsa nelle scorse ore. All’età di 70 anni è infatti deceduto Phippe Daverio, il famoso storico e critico d’arte. L’ultimo respiro lo ha esalato all’Istituto Tumori della città di Milano. E il presentatore del tg satirico di Canale 5 è rimasto molto colpito da questo lutto ed ha espresso sui social il suo dolore.

Un messaggio che ha commosso tutti, infatti non sono mancate le immediate reazioni dei suoi follower, che hanno manifestato la loro vicinanza ai familiari di Daverio. Ezio ha voluto ricordare l’importante figura del critico d’arte, pubblicando anche una sua immagine, corredata poi da una didascalia strappalacrime. Andiamo a vedere più nel dettaglio quali sono state le parole utilizzate da Greggio per mostrare tutta la sua tristezza a poche ore dalla terribile perdita per la nostra Penisola e non solo. (Continua dopo la foto)






Nella didascalia Ezio ha dunque scritto: “Addio a Philippe Daverio che a Striscia la Notizia ha raccontato in modo semplice e ironico l’arte e la storia italiana divertendoci e divertendosi. Ci mancherà, condoglianze alla sua famiglia”. Oltre 6.200 i like ottenuti dal suo commento. Questi i principali post dei suoi fan: “Grazie Philippe”, “Resta in pace, amen”, “Grande perdita”, “Era un uomo straordinario”, “Un grande”, “Un forte abbraccio”, “Ciao Philippe, che bello averti conosciuto”. (Continua dopo la foto)






Una grande perdita per #Milano e per tutti. Sono molto addolorato per la sua scomparsa. Sia lieve a lui la terra”. “Una gravissima perdita – ha aggiunto il presidente dell’Anpi provinciale di Milano Roberto Cenati – per il Paese, per Milano, per la cultura, per tutti noi”. Il grande pubblico lo conosce soprattutto per alcune sue partecipazioni in programmi televisivi. Il padre era italiano e la madre alsaziana. Da bambino ricevette un’educazione di forte stampo ottocentesco. (Continua dopo la foto)



Ha studiato economia e commercio alla Bocconi di Milano ma, pur superando tutti gli esami, non ha mai scritto la tesi di laurea. “Io non sono dottore perché non mi sono laureato, ero iscritto alla Bocconi nel 1968-1969, in quegli anni si andava all’università per studiare e non per laurearsi”, ha spiegato in un’intervista. A 23 anni, Daverio è andato a convivere con Elena Gregori e 11 anni dopo si sono sposati.

“Il tuo silenzio per sempre è un urlo lancinante”. Addio a Philippe Daverio, il critico d’arte si è spento a 71 anni

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it