“Da così a così”. Aurora Ramazzotti non smette di sorprendere: la ‘trasformazione’


Aurora Ramazzotti, non smette di sorprendere tutti la figlia di Michelle Hunziker. Nonostante sia ancora molto giovane, Aurora non appare per nulla una ragazza superficiale. Al contrario, la figlia della conduttrice svizzera e del cantante Eros Ramazzotti sembra avere le idee molto chiare, soprattutto per quel che riguarda i tempi e la società.

In un’epoca tecnologica in cui il mondo social sembra avere il sopravvento persino nelle relazioni umane. l’immagine sembra essere tutto. Ma Aurora ha iniziato già da tempo la sua piccola grande ‘battaglia’ personale per dimostrare che spesso basta un semplice gesto per ribaltare il piano dell’osservazione comune. Per molte ragazze mostrarsi in una versione ‘naturale’ sembra essere la paura più grande. (Continua a leggere dopo la foto).






Il programma “Ogni Mattina” ha scelto proprio lei come inviata in visita all’acquario di Genova. E non poteva essere l’occasione più giusta per mostrarsi in una versione inedita, coerente la linea del suo pensiero. Solare e colorata, la tenuta floreale sfoggiata da Aurora consiste in un grembiule e ciabatte. Un modo per continuare a dimostrare che l’immagine non è nulla se messa a confronto con la genuinità. (Continua a leggere dopo la foto).






Ma mostrarsi in modo del tutto naturale non è sinonimo di trasandatezza, piuttosto un modo per vivere in armonia con le imperfezioni comuni a tutti, persino a chi gode di una certa visibilità. Aurora dimostra una maturità disarmante e ha di recente affermato: “Troverò sempre assurdo che qualcuno possa anche lontanamente ispirarsi proprio a me che sono un disastro sia dentro che fuori”. (Continua a leggere dopo le foto e il post).



 

Visualizza questo post su Instagram

 

Oggi a Genova per il collegamento su @ognimattina_tv8 🌸🐬🐠

Un post condiviso da Aurora Ramazzotti (@therealauroragram) in data:

Lancia così la sua iniziativa, accolta con consapevolezza e tenacia: “Ma allora, visto che ne ho la possibilità, sfrutterò questa stessa piattaforma che sa di perfezione per ricordarci che la perfezione non solo non esiste, ma non è neanche bella. Siamo belli noi, con le nostre cicatrici, e anche se sembra tutto un po’ cliché, a questo punto non c’è cosa a cui credo di più”.

“Ecco cosa faceva mia moglie…”. Maurizio Aiello e quel ‘vizio’ della sua compagna di vita

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it