Giulia de Lellis nei guai (grossi). L’influencer rischia una denuncia: cosa è successo


Giulia De Lellis, guai in vista nella vita professionale dell’influencer. Avrebbe accettato per aiutare gli orafi valenzani, offrendosi come testimonial per una campagna di vendita di bracciali. Fin qui nulla di strano, se non fosse che la presidente del consorzio di Valenza abbia annunciato la propria intenzione di esporre denuncia. Il motivo cova proprio nel ‘cuore’ dell’iniziativa appoggiata dalla De Lellis.

Le parole dell’ex gieffina, oggi influencer, sono state molto chiare:  “Post Covid tutti gli orafi di Valenza sono fortemente in crisi. Non sono gli unici ma i racconti che mi hanno fatto oggi mi hanno particolarmente colpita (…) L’intero ricavato della vendita degli accessori sarà devoluto agli artigiani dei gioielli”. Ingaggiata come testimonial della campagna di vendita, Giulia ha assicurato che gli unici beneficiari sarebbero stati gli orafi. (Continua a leggere dopo la foto).






La l’allarme viene dato da Barbara Rizzi: Mi sono rivolta ad un avvocato per procedere con una denuncia, come mi hanno suggerito tanti orafi valenzani”, aggiungendo: “Ci sono tutti i presupposti per una denuncia-querela per truffa e la depositerò lunedì. Poi toccherà alla procura vedere se ci sono gli estremi per procedere”. (Continua a leggere dopo la foto).






Barbara Rizzi è stata seguita da Massimo Grattarola così come il leghista Lino Pettazzi. Una vera e propria linea di protesta contro la ‘truffa’: “Tutto questo, al momento, fa sorgere alcune perplessità: i prodotti pubblicizzati non sembrano essere di gioielleria ma, piuttosto, bigiotteria; soprattutto, ad oggi, non risulta che alcun orafo di Valenza sia stato destinatario di tali somme benefiche”. (Continua a leggere dopo le foto).



La nota viene chiosata così: “La viva speranza è quella che lo possano essere in seguito, anche se non mi risulta che siano state coinvolte le associazioni di categoria alle quali molte aziende sono iscritte, soprattutto le più piccole e più bisognose in questa delicata fase”. L’iniziativa è stata promossa dalla gioielleria milanese “Different Class Jewelry”, che sul sito riporta accanto ai bracciali, il prezzo, 89 euro, e la dicitura: “dagli orafi di Valenza per sostenere la ripartenza degli artigiani dei gioielli”.

Gianni Morandi, la foto lascia tutti a bocca aperta: “Per te il tempo si è fermato!”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it