“Un mondo di maiali”. Asia Argento, parole choc che fanno rumore: bufera in arrivo


Asia Argento si lascia andare a una lunga confessione. Non che la figlia del regista dell’horror abbia mai avuto molti peli sulla lingua, ma questa volta la confessione ha un certo peso. Asia Argento coglie l’occasione per spiegare tutto e lo fa durante un’intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano. La figlia d’arte non ha tralasciato nulla sul suo passato, ma anche sulla vita che la riguarda adesso più a vicino.

Una donna che non ha mai goduto di favoritismi, ma si è tirata su da sola. La sua passione per il cinema è stata sempre più forte della tentazione di piegarsi alle logiche del sistema. Questo Asia lo sottolinea a gran voce. E ancora parole su quella vicenda che ha sicuramente segnato la sua vita, ovvero il caso Weinstein, produttore che oggi ha ricevuto la condanna per vari reati, ma che all’epoca mise in cattiva luce la figlia del regista. (Continua a leggere dopo la foto).






Nel racconto, Asia non tralascia neanche le accuse di stupro che le rivolse Jimmy Bennet, altra vicenda che non permise ad Asia di essere presente nel ruolo di giudice di  X Factor. Una vera e propria “cattiveria”, un episodio di “ingiustizia”, pesi di cui Asia si è potuta in parte liberare grazie allo sfogo avvenuto in presenza di Barbara d’Urso. (Continua a leggere dopo la foto).






E lo spiega esattamente così: “In un mondo di maiali viene cacciata una donna perché un quasi diciottenne dichiara che l’ho stuprato. Anche meccanicamente è una barzelletta. In quel periodo ho pensato di vendere casa sul quale pago il mutuo. Poi devo ringraziare Barbara e i programmi come i suoi se mi sono ripresa, altrimenti era finita”. (Continua a leggere dopo le foto).



Oggi Asia si definisce “disamorata” per il cinema, ma sicuramente coinvolta dal mondo del teatro e della musica, due arti che nella vita della figlia del regista potrebbero procedere indisturbate e all’unisono. Una vita sicuramente non facile quella di Asia, che ha sempre saputo rispondere alle cadute con la determinazione di sempre, la stessa che oggi non abbandonerebbe di fronte ad altre ‘sfide’.

“Io guardo avanti”. Laura Chiatti, il messaggio arriva nel giorno dell’anniversario con Marco Bocci. Cosa è successo

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it