“Vergogna!”. Elodie sbotta sui social: tutta colpa di quella pessima notizia. Cosa è successo


L’assurda morte di George Floyd, l’uomo afroamericano ucciso da un poliziotto negli Stati Uniti, a Minneapolis, ha sconvolto il mondo intero. Le proteste stanno divampando ovunque, non solo negli Usa, e anche in Italia in tantissimi hanno preso posizione per condannare l’accaduto e chiedere giustizia. Il movimento nato per onorare la memoria della vittima si chiama ‘Black lives matter’ e sta spopolando. Nelle ultime ore sulla vicenda è intervenuta anche la cantante Elodie.

La ragazza ha commentato con una semplice parola di critica una notizia circolata qualche ora fa. Infatti, uno dei 4 agenti coinvolti nel decesso di George è stato rilasciato dalle autorità dietro pagamento di una cauzione. Il poliziotto tornato in libertà si chiama Thomas Lane ed ha lasciato il carcere della contea di Hennepin. Ovviamente questa decisione ha scatenato un putiferio ed anche l’artista nata a Roma ha voluto dire la sua, condannando questa liberazione. (Continua dopo la foto)






Il poliziotto ora libero ha sborsato una somma importante di denaro: ben 750 mila dollari. Una volta appresa la news in questione, Elodie ha pubblicato una storia sul suo profilo Instagram scrivendo: “Vergogna”. Oltre alla parola, si può vedere uno sfondo nero intorno alla story. Nei giorni scorsi, nelle proteste in corso nel territorio statunitense, si è unita anche la showgirl italiana Elisabetta Canalis, che vive da anni a Los Angeles insieme al marito e alla figlia Skyler Eva. (Continua dopo la foto)








A proposito di Floyd, nelle ultime ore l’attore Alessio Boni è finito al centro delle critiche per un video pubblicato sui social. Si tratta dell’interpretazione degli ultimi istanti di vita di George Floyd, il 46enne afroamericano uscciso a Minneapolis da un agente di polizia bianco che gli ha tenuto il ginocchio premuto sul collo per quasi nove minuti. Boni ha fatto un monologo in cui ripercorre quei terribili momenti  che hanno scosso l’opinione pubblica di tutto il mondo. (Continua dopo la foto)

Molti hanno criticato la performance bollandola come di cattivo gusto. “Ci sono molti modi meno esibizionisti e compiaciuti per onorare la morte di Floyd”, si legge tra i commenti. “Ma che problemi hai pensare che vada bene fare una cosa del genere. Io non ho parole”. Secondo gli utenti, Boni avrebbe cercato troppa visibilità ‘sfruttando’ un dramma molto grave. Anche se sicuramente le sue intenzioni non erano evidentemente quelle.

“Ma che problemi hai?”. Alessio Boni, il video fa infuriare. L’attore finisce al centro delle critiche

Tags:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it