“Una cattiveria…”. Caterina Balivo e il compleanno del papà: non poteva farlo


Caterina Balivo ha deciso di dare una svolta alla propria carriera professionale. L’aria di cambiamento si è già fatta sentire quando la conduttrice di Vieni da me ha comunicato che presto cederà il posto a a ‘Io e te’ con alla guida del timone Pierluigi Diaco. Ma sono giorni particolari che la conduttrice ha spesso sottolineato di vivere ai numerosissimi fan, sopratutto quello che vede in corso i festeggiamenti del compleanno del suo papà.

Una data importante per casa Balivo. Il papà della conduttrice è il festeggiato per eccellenza e in occasione del suo compleanno, vedrà tante sorprese organizzate proprio in suo onore. I numerosi follower conoscono già le intenzione di Caterina che, in più dirette Instagram, ha reso partecipe gli utenti delle idee che ha in mente per dare spazio ai festeggiamenti. (Continua a leggere dopo la foto).








La torta non può certamente mancare. Poi Caterina Balivo, in diretta da Piazza del Popolo a Roma, ha dato persino un annuncio pubblico: “Ho capito una cosa…Ogni tanto voglio fare degli esperimenti su me stessa…Voglio sperimentare se ogni volta che sono qui mi emoziono…Vengo qui in Piazza del Popolo e capisco di essere nella città più bella del Mondo…”. Caterina Balivo sta già respirando aria ‘nuova’ e qualcosa riesce a trapelare dalle sue stesse parole. (Continua a leggere dopo la foto).






Mai nascosto il suo amore per la città eterna: “E’ una città faticosa, e ne abbiamo parlato tante volte…E’ la città più bella del Mondo, se solo non ci fossero delle cose…”, ma nel mese di giugno e in un giorno in cui il sole splende alto, è meglio pensare solo alle cose positive che permettono di creare una base solida anche per i progetti futuri: “Le scelte non si fanno in base al futuro ma solo in base alla propria pancia. Ora sono in porto, poi si vedrà”. (Continua a leggere dopo la foto e il post).



La consapevolezza di voler sperimentare nuove esperienze è accompagnata anche dalla felicità di festeggiare il compleanno di papà Balivo, come ogni giugno: “Ho sempre amato giugno perché finiva la scuola, cominciavano le vacanze “in casa” e perché si festeggiava il mio papà. Buon compleanno papi. Sei giovane più che mai, i nipotini ti fanno più bello. PS: ragazzi ora vado a cercare una torta, mi sembra una cattiveria fargliela”. Meglio non improvvisare in un giorno così importante. E gli auguri di buon auspicio valgono per due.

Mara Venier e la frattura al piede. È Rita Dalla Chiesa a svelare i fatti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it