“Piango, sto male!”. Syria non si dà pace e non riesce a trattenere le lacrime. Cosa è successo


Momento difficile per la cantante italiana Syria, che sui social si è mostrata con tutto il dolore addosso. La donna ha avuto una vera e propria crisi di pianto e si è immortalata in quegli attimi tristissimi, scattandosi un selfie, che ha pubblicato su Instagram. L’artista non è riuscita proprio a trattenere le lacrime, che sono cadute copiosamente. Il suo commovente sfogo è stato causato dalla lontananza dai suoi amati genitori, che non riesce a vedere a causa dell’emergenza sanitaria.

Il suo post ‘drammatico’ è iniziato in questo modo: “Questo autoscatto non è per esibizionismo, ma per condividere uno stato d’animo, perché probabilmente dal 3 giugno chi vorrà raggiungere i propri familiari nel Lazio non potrà, perché giustamente dobbiamo tenere sotto controllo il livello dei contagi. Non possiamo abbassare la guardia. Ma io oggi sto male, piango e non mi vergogno, oggi mi sento fragile, non ho una residenza a Roma, ma a Milano. Non ho scuse di lavoro per andarci”. (Continua dopo la foto)










La 43enne ha continuato, scrivendo: “Da figlia piango perché non vedo i miei da tempo, perché il tempo passa, perché devo resistere e mi mancano tantissimo tutti e sono un po’ triste! Non ho contatti ravvicinati neanche con gli amici dal 25 febbraio, mi sento troppo responsabile, ho fatto il sierologico ed è negativo. E tanto dura il tempo che dura e dovrei sistematicamente rifarlo per far sì che abbia una validità perché a quanto pare bisogna giustificare il proprio stato di salute ogni settimana”. (Continua dopo la foto)








Syria ha concluso così il suo messaggio pieno di dolore: “Sono tanto confusa…e scusatemi lo sfogo. Chiaramente ognuno ha le sue cose ben più serie magari…e mi scuso se può sembrare un capriccio, ma tutti viviamo di sentimenti, siamo tutti esseri umani”. Oltre 4.800 i like lasciati dai suoi fan, che le hanno manifestato tutta la loro vicinanza. Diversi anche i personaggi noti che hanno cercato di tirarle su il morale, come Giusy Ferreri ed Alessandra Amoroso per citarne due. (Continua dopo la foto)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Questo autoscatto non è per esibizionismo, ma per condividere uno stato.d’animo, perchè probabilmente dal 3 giugno chi vorrà raggiungere i propri familiari nel Lazio non potrà, perché giustamente dobbiamo tenere sotto controllo il livello dei contagi non possiamo abbassare la gurdia! Ma io oggi sto male, piango e non mi vergogno, oggi mi sento fragile, non ho una residenza a Roma, ma a Milano non ho scuse di lavoro per andarci e da figlia piango perché non vedo i miei da tempo, perché il tempo passa, perché devo resistere e mi mancano tantissimo tutti e sono un pò triste! Non ho contatti ravvicinati neanche con gli amici dal 25 febbraio, mi sento troppo responsabile, ho fatto il siereologico è negativo e tanto dura il tempo che dura e dovrei sistematicamente rifarlo per far si che abbia una validità perche a quanto pare bisogna giustificare il proprio stato di salute ogni settimana Sono tanto confusa..e scusatemi lo sfogo 🙏 Chiaramente ognuno ha le sue cose ben più serie magari.., e mi scuso se può sembrare un capriccio, ma tutti viviamo di sentimenti, siamo tutti esseri umani❤

Un post condiviso da Syria (@syriaofficial) in data:

Il vero nome di Syria è Cecilia Syria Cipressi ed è nata il 26 febbraio del 1977 a Roma. Lei è sposata con il produttore cinematografico Pier Paolo Peroni dal quale ha avuto due figli: Alice, venuta alla luce nel 2001, e Romeo, classe 2012. Il suo ultimo singolo è datato 2017: ‘Io, te, Francesca e Davide’ con Ambra Angiolini. Ha dichiarato in passato di essersi presa una pausa musicale perché non ha più stimoli.

“Ci siamo lasciati trasportare”. Federica Panicucci in lacrime a Mattino 5. Troppa emozione, non ha retto

Tags:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it