“Dopo quest’apocalisse…”. Alessandro Borghese, brutte notizie. Ma lo chef e volto della tv non perde le speranze


Alessandro Borghese torna finalmente a fare parlare di sè e non solo. Il focus è tornato anche su “4 Ristoranti” con tante novità confidate dallo chef e showman in persona durante un’intervista rilasciata a Leggo. Pare che lo chef abbia un pallino fisso e lo ammette, insieme a tante altre riflessioni su un periodo in cui anche lui si è visto costretto a ‘rallentare la corsa’, come tanti altri volti noti dello spettacolo e della televisione. Siete pronti? Scopriamo cosa ha detto.

Tutto pronto per ripartire. Dieci appuntamenti in prima serata saranno previsti su SkyUno, a partire dal 23 aprile 2020. Quindi lo chef tonerà a fare compagnia ogni giovedì, con il suo “4 Ristoranti’. Ma, nonostante la pausa, Alessandro Borghese ha avuto un chiodo fisso. E lo ammette senza troppi giri di parole: “Non smetto mai di cucinare, ma di questi tempi c’è già troppa gente che illustra ricette casalinghe sui social. Io ve lo risparmio”. (Continua a leggere dopo la foto).









Durante l’intervista su Leggo, l’attenzione non poteva che cadere sul format televisivo condotto dallo chef Borghese, “4 Ristoranti”, pronto a ripartire, ma come? “Sì, è uno show di poche e semplici regole. Quattro ristoratori si sfidano sui fronti di menù, servizio, location. Tra loro cercano di stuzzicarsi. Poi, però, vince la lealtà professionale. Certo che la cucina ha molti imprevisti: non esiste il piano perfetto per vincere. E poi ci sono anche io a giudicare. Viaggeremo da Venezia al Gargano, alla Toscana”. Ma siamo proprio certi che rimarrà tutto invariato? (Continua a leggere dopo la foto).






“Difatti queste puntate le registrammo a fine estate, l’ultima fu a Venezia, anche se sarà la prima ad andare in onda, poco prima dell’allagamento”. A quanto pare si. Il format sarà quello che tutti conoscono senza alcuna rinuncia. Nel frattempo, però, anche per Alessandro Borghese è tempo di riorganizzare le giornate e le racconta così: “Armato di pazienza, serenità ma anche di sguardo al dopo. Sono circondato da donne: moglie, due figlie e suocera. La vita casalinga mi ha fatto rallentare, finalmente mi sveglio tardi, faccio i compiti con le bimbe e mi diverto ai fornelli con mia suocera. Ogni tanto telefono ai colleghi, come il mio amico Davide Oldani. Si ipotizza il futuro”. (Continua a leggere dopo la foto).



Le riflessioni dello chef non possono che riguardare il futuro. Di spirito sempre ottimista, Borghese immagina così i giorni che seguiranno: “Un mondo da reinventare: meno tavoli, mascherine al lavoro. In ristorante, a “Il lusso della semplicità” qui a Milano, ho 64 dipendenti. Ma sono ottimista e confido in un finale 2020 migliore”. E seppur si stia dimostrando timido nell’esibire le sue ricette, lo chef rammenta a tutti che  “sui social @alekitchensound Facebook e Instagram posto, dalla mia videoenciclopedia di “Kitchen Sound”, tre ricette ogni giorno”. Pronti a prendere nota?

“Ops!”. Vanessa Incontrada, la gaffe in diretta. Le è scappato, succede… Un buongiorno ‘speciale’

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it