“È successo quando è morta mamma…”. Barbara D’Urso, è lei stessa a raccontarlo. Con coraggio


Barbara D’Urso ha perso qualche colpo. Il suo Live – Non è la d’Urso, andato in onda domenica 19 aprile, è riuscito a qualificarsi al secondo posto nella classifica degli ascolti tv. Con i suoi 2.632.000 spettatori pari al 12.9% di share, si è lasciato vincere da Rai 1, che ha trasmesso L’Allieva 2, fiction con Alessandra Mastronardi e Lino Guanciale, e dai suoi 4.161.000 spettatori pari al 15.5% di share. La puntata di Live-Non è la d’Urso ha comunque riservato per i telespettatori un dettaglio interessante. Scopriamo insieme quale.

Non poteva che finire con il botto. L’ ultima puntata di “Live – Non è la D’Urso”, ha riservato per i suoi telespettatori alcune rivelazioni personali da parte della conduttrice in persona. Sappiamo benissimo che Carmelita ha ormai un rapporto confidenziale con i suoi fan e non saranno mai le telecamere a frenare la spontaneità della conduttrice. La televisione è come una seconda casa per Camelita e questo spesso l’ha portata a compiere degli scivoloni, come è accaduto per l’Eterno Riposo recitato in diretta insieme al Capitano, Matteo Salvini. Ma ormai questa una storia passata. (Continua a leggere dopo la foto).









Durante la puntata del talk show andato in onda il 19 aprile, Carmelita ha rilasciato alcune confessioni sulla madre. In compagnia di un altro volto noto per la sua spontaneità, ovvero l’ospite Antonella Elia, Barbara ha ricordato la scomparsa della madre. Un lutto che Carmelita ha affrontato in tenera età, così come è accaduto anche alla Elia. Le parole di Barbara sono state intense e confidenziali. (Continua a leggere dopo la foto).






“Ti dico una cosa che non ho mai raccontato a nessuno. Solo per farti capire come a volte sono gli altri a farti sentire in difficoltà. Anch’io ero piccolina, avevo 10 anni. Con i miei fratellini andavamo in giro con il bottone nero quando è morta mamma. Avevo sul diario di scuola la foto di mia mamma che si chiamava Vera. Sotto la foto avevo scritto ‘Mia mamma Vera’ perché si chiamava Vera”, per poi aggiungere qualcosa di inedito su una professoressa delle scuole medie che sembra averla messa in difficoltà. (Continua a leggere dopo la foto e il post).



“Facevo la prima media e la professoressa aprì il diario. Mi guardò e, siccome intanto mio padre si era risposato, mi disse “Ma non è bello che tu dica che questa è tua mamma vera e l’altra è la mamma finta”. Barbara ha ricordato bene quale fosse stata la sua pronta risposta:  “Ma lei è mia mamma Vera perché si chiama Vera”. Quindi vedi che le corazze vanno messe”. Antonella Elia ha perso la madre quando aveva solo 1 anno di vita e questo evento doloroso ha segnato la sua vita. Lo ha raccontato, ricambiando i toni confidenziali di Barbara: “Mi sentivo inferiore rispetto alle altre bambine. Quando qualcuno mi chiedeva di mia madre e io dovevo rispondere che non ce l’avevo, sprofondavo nella vergogna. Era come se fosse colpa mia, come essere sbagliata in un mondo di persone giuste, belle, forti. Non sono stati gli altri a farmi sentire diversa, mi ci sentivo io”. L’emozione non ha voce, cantava qualcuno.

“Venere del mondo”. Emily Ratajkowski, senza giri di parole: si mostra completamente nuda

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it