“Sento puzza di imbroglio…”. Massimo Boldi non ci sta. Tutta colpa della fidanzata Irene: cosa è successo


Lo chiamano ‘Cipollino’ ma è tutt’altro! Parliamo di Massimo Boldi, l’attore 74enne sta trascorrendo la quarantena imposta dal Coronavirus lontano dalla fidanzata Irene e nell’ultima intervista rilasciata a Libero Quotidiano, a proposito delle misure anti-contagio prese a livello nazionale, ha parlato “di imbroglio”.

Si tratta di una bella presa di posizione netta e sui generis quella del comico che non vede l’ora di riabbracciare la compagna. Boldi ha inoltre affermato da un lato e senza girarci troppo attorno di “aver paura di morire”, dall’altro di essere sempre in forma, anche sotto le lenzuola. “Paura di morire? Sì”, dichiara Boldi che poi torna subito sorridente: “Ho 74 anni, anche se ne dimostro sessanta, sto bene e trom..” Certo questo è un periodo di ‘magra’: “Ora no, sono casto”. (Continua a leggere dopo la foto)








Per chi non lo sapesse Irene non è con lui: “Un mese fa, anzi di più, abbiamo fatto l’ultimo weekend insieme e le ho detto: ‘Non ci vedremo più, sento l’odore di imbroglio’. Meno male ci sono i telefoni”. L’attore si spiega più dettagliatamente circa “l’imbroglio”: “Ritengo questo coronavirus un castigo di Dio. Un po’ esagerato…Il virus è arrivato ora che abbiamo un governo debole, che fa quello che si può: ossia nulla.” (Continua a leggere dopo la foto)






Poi punge: “Il nostro è un governo fatto da dilettanti non votati. Solo i 5 stelle sono stati votati, gli altri si sono aggregati. Fossi stato in Conte, davanti ad una situazione così, avrei lasciato […] E forse avrebbero sostituito qualche ministro con personaggi più d’esperienza”. Boldi è un fiume e sostiene che il virus sarebbe “qualcosa di organizzato per dare 20/30 anni in più al pianeta”. “Sono dalla parte di Vittorio Sgarbi e Red Ronnie – ha aggiunto il comico”. (Continua a leggere dopo la foto)



 


E ancora: “È un virus, può uccidere come le altre malattie. Ma è diventato una pandemia perché lo hanno fatto diventare pandemia”. Motivo di tutto ciò? Secondo Massimo la Terra e quindi anche l’Italia avevano bisogno di respirare dall’inquinamento. Da qui le misure così strette per bloccare tutti gli spostamenti con automobili e altri mezzi nocivi. Infine l’attore ha fatto sapere che il cinepanettone a cui avrebbero dovuto prendere parte anche Taylor Mega, Enzo Salvi e Wanda Nara salterà con ogni probabilità.

Ti potrebbe anche interessare: “È successo un miracolo!”. Caterina Balivo lo comunica così: lo ha fatto sapere a tutti

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it