“La notte piango”. Rocío Muñoz Morales, la confessione della moglie di Raoul Bova


Negli ultimi tempi si è parlato molto di una presunta crisi tra Raoul Bova e la moglie Rocío Muñoz Morales. Qualche tempo fa un noto settimanale di gossip aveva pubblicato delle foto che mostravano la coppia molto seria e silenziosa. Ed è partito il pettegolezzo che i due fossero ai ferri corti. Ma non è così. La bella coppia sta trascorrendo la quarantena in casa, insieme e sembrano più uniti che mai. Sono una famiglia unita e felice e possono godere dell’amore delle due figlie Luna e Alma.

Ovviamente la situazione è quella che è e, anche sei due tentano di rimanere lucidi e di non pensare al peggio, ci sono dei momenti più difficili da affrontare, soprattutto dal punto di vista psicologico. Ma è una cosa normale e Rocío non ha avuto problemi a parlarne in collegamento da casa sua a Domenica In. La bella moglie di Raoul Bova ha aperto l’intervista tranquillizzando tutti e dicendo che tra lei e Bova non c’è nessuna crisi. Continua a leggere dopo la foto






Ovviamente non è mancato un riferimento a questo difficile periodo di quarantena: “Siamo sani, ma la vita ci sta mettendo a dura prova”, ha spiegato alla conduttrice. “Per me è giusto condividere con le persone a cui voglio bene tutte le mie debolezze. Lo faccio con Raoul, perché la notte ho la possibilità di abbracciarlo, e di piangere sulla sua spalla” ha detto a Mara Venier. Insomma, anche la Morales è un essere umano e accusa questo momento faticoso. Continua a leggere dopo la foto






Raoul Bova e Rocío Muñoz Morales sono molto uniti ma lei in questo periodo è preoccupata, soprattutto per le figlie. “Mi preoccupa il futuro delle mie figlie e di tutti noi”, ha confessato a Domenica In. È normale, è una preoccupazione che abbiamo tutti, figli o non figli: la situazione è incerta e questo ci fa sentire insicuri e talvolta impauriti. “L’incertezza mi preoccupa” ha aggiunto la modella che però si ritiene fortunata di avere Bova al suo fianco. Continua a leggere dopo la foto



 

“Raoul mi dà forza e le bambine sono un’incredibile iniezione di sorriso. Stiamo riscoprendo la quotidianità del vivere assieme, e la bellezza delle parole. Visto che è un momento in cui non possiamo abbracciarci, è bello poter dire grazie e per favore. È un esercizio che pratichiamo molto, ora che siamo a casa assieme”, ha concluso l’attrice.

Raoul Bova in lutto piange la mamma, il gesto della compagna Rocío Muñoz Morales

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it