“Pregate per mia figlia! Sta lottando in ospedale”. L’appello della grande attrice


Quincy, la figlia minore della grande attrice Mia Farrow, è stata ricoverata in ospedale con coronavirus. L’attrice, ex moglie di Woody Allen, ha chiesto ai fan di “pregare” per lei. “Una richiesta personale”, ha detto nel suo tweet. ‘Se tu sei così gentile, per favore fai una preghiera per mia figlia Quincy.

Oggi non ha avuto altra alternativa che andare in ospedale per chiedere aiuto nella sua lotta contro il coronavirus”. Farrow non ha condiviso altre informazioni sulle condizioni di sua figlia, né ha rivelato dove è stata ricoverata.Tuttavia le sue richieste di auguri e preghiere da parte dei suoi seguaci non sono state inascoltate e in pochi minuti è stata inondata da messaggi di grande affetto e vicinanza all’attrice che ha 11 figli, sette dei quali adottati. (Continua a leggere dopo la foto)









Farrow accolse il figlio più piccolo in famiglia nel 1994, due anni dopo la sua separazione dal Woody Allen, quando Quincy aveva solo un anno. In un articolo del Vanity Fair del 2013, il fratello maggiore di Quincy, Ronan Farrow, ha rivelato che il fratello più giovane era nato da una “madre del centro cittadino tossicodipendente”, prima di essere adottato da Farrow. (Continua a leggere dopo la foto)






Nell’ottobre 2017, Quincy si è sposata con il suo attuale marito Ethan LePine, e la coppia ha dato il benvenuto a una bambina, Coretta, ora 22 mesi, a giugno 2018 è nato un altro bambino. Proprio la scorsa settimana, l’attrice aveva pubblicato una foto del matrimonio di Quincy. (Continua a leggere dopo la foto)



 

‘Il giorno in cui mia figlia più giovane, Quincy. ha sposato la meravigliosa Ethan. Un anno dopo è arrivata la loro piccola Coretta. I ricordi più felici passano da casa”. Appena il 1° marzo, Mia Farrow stava trascorrendo del tempo con sua figlia e sua nipote, poi è ritornata nella sua casa e le sue condizioni di salute sono buone.

Lara Zorzetto, l’ex Temptation mostra la foto dell’ecografia: “Che spettacolo”

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it