“Prima ero negativa, ora sono di nuovo positiva al Coronavirus”. Il messaggio di Oriana Sabatini


“Tre giorni fa mi hanno rifatto il test ed è risultato negativo e ieri mattina ne ho fatto un altro che è risultato positivo. Quindi ho ancora il coronavirus. Comunque stiamo molto bene e non abbiamo quasi più sintomi”. Oriana Sabatini, la fidanzata di Paulo Dybala, calciatore della Juventus anche lui risultato positivo al Covid 19, racconta la sua storia.

La giovane spiega su Instagram di aver fatto due volte il tampone e di aver avuto due diversi risultati: “Non so bene come funziona. Non so neanche perché prima sia risultato negativo e poi positivo. Credo di aver sentito che se contrai il coronavirus e poi ti fanno un test può risultare un falso negativo. Per questo ne fanno un altro: per assicurarsi che sia negativo al 100%”. (Continua a leggere dopo la foto)








“Comunque noi stiamo molto bene e non abbiamo quasi più sintomi. Ci sentiamo abbastanza bene. Continuiamo così, continuate a rimanere in casa e chi ha qualche dubbio sappia che 15 giorni non bastano. Prendetevi cura di voi e degli altri. Non voglio assolutamente informare o allarmare la gente, il virus viaggia nel mondo. Però magari la mia esperienza può aiutare qualcuno e tranquillizzare chi tra tanta morte vede anche persone che guariscono”. (Continua a leggere dopo la foto)






E ancora: “Però in tanti mi contattano chiedendomi del virus, che medicine ci hanno prescritto o se stiamo bene o perché sono risultata negativa e poi positiva e la realtà è che non so nulla. Ne so quanto le persone che mi chiedono queste cose. Ovviamente non curatevi da soli. Se pensate di avere il virus rimanete in casa”. Tre giorni fa Oriana era stata intervistata dalla Revista Caras: “Paulo mostra ancora sintomi, anche io non riesco a respirare bene ma un nuovo tampone ha dato esito negativo, ora attendiamo il test del secondo” aveva raccontato dall’Argentina la compagna della Joya. (Continua a leggere dopo la foto)



 

“Non si sa molto di questo coronavirus, i medici ci hanno detto di non allenarci, non ci hanno dato farmaci ma solo alcune vitamine. Quando ho saputo di essere positiva, nove giorni fa, non sono stata presa dal panico perché i dati dicono che i giovani soffrono meno. Ma poi diventi consapevole che il tuo corpo cambia”. “Abbiamo anche pensato di andare a Dubai, dove non ci sono ancora contagi significativi. Ma poi lo abbiamo escluso: la cosa più saggia è restare a casa e aspettare che tutto finisca”, aveva raccontato la giovane.

La scollatura è infinita (e si vede tutto). Elena Morali manda tutti in tilt

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it