“Ti ho lasciata sola”. Il dramma di Emilio Fede. Dopo l’idea del suicidio vuole tornare il marito che non è mai stato: “Oggi vi parlerò di mia moglie”. E in questa lunga confessione cerca il modo di chiedere scusa per i suoi errori


Periodo di redenzione per l’ex direttore del Tg4 Emilio Fede. A 85 anni suonati, non riesce proprio a trovare la serenità dopo le vicende giudiziarie e l’allontanamento dalla tv. L’ex direttore in un’intervista con il settimanale Nuovo ha parlato di sé come marito e come padre. Beh, inutile dire che Fede non ci è andato leggero in fatto di donne e rumors relativi, nel periodo in cui si trovava sulla cresta dell’onda. Tutti voi ricorderanno le espressioni facciali del direttore che cambiavano quando in studio si parlava di belle donne, o magari era il momento di collegarsi con le “meteorine”, o perché no, quando si collegava per un servizio con Francesca Senette. Il caro direttore Fede non ha mai nascosto il suo amore per il gentil sesso ma chissà a casa come venivano prese queste sue esternazioni discutibili. Sposato con la giornalista e senatrice Diana De Feo, ha chiesto scusa alla moglie per averla trascurata durante la propria carriera da giornalista. “Per anni non ho fatto il marito per fare solo il giornalista: ho trascurato mia moglie e soltanto ora me ne rendo conto. Diana, forse, avrebbe meritato un uomo diverso affianco perché lei, credetemi, è una donna straordinaria, eroica.” (Continua dopo la foto)



“Da sola – continua – ha tirato su una famiglia e davanti alle difficoltà non ha mai mollato. Per questo, le chiedo perdono. Mia moglie mi ha tenuto per mano nei momenti più turbolenti, è rimasta sempre al mio fianco”. Fede ha due figlie: Sveva e Simona. “Non mi considero bravo come padre. Sono sempre stato un padre assente e me ne dispiaccio. Ma le mie figlie le ho amate molto e alla fine se la sono cavata benissimo. Ora sono felice di essere nonno”.

(Continua dopo le foto)



 

Insomma un mea culpa relativo e parziale. Ma basterà? Quanto avrebbe dovuto chiedere scusa alla moglie e alle figlie per ripagarle da tutte quelle penose figuracce alle quali sono state costrette a non metter bocca per un bene superiore? Quanto hanno influito tutti quegli apprezzamenti sessisti del direttore su altre figure femminili nella vita della loro famiglia? Ma ci avviciniamo al Natale, tutti dobbiamo essere più buoni e probabilmente anche Emilio Fede, dopo una vita potenzialmente scellerata, ha deciso di dedicarsi più alla famiglia e meno ai piaceri terreni. Meglio tardi che mai.

Ti potrebbe anche interessare: Che declino, Emilio Fede! L’ex direttore del Tg4, oggi è costretto a vivere in queste ”condizioni”. Chi lo avrebbe mai detto (di sicuro lui no…)