Coronavirus, Amadeus in quarantena. Cosa è successo dopo la chiusura de I soliti ignoti


L’emergenza coronavirus resta un grandissimo problema per l’Italia intera e per il resto del mondo. Difficile ipotizzare quando il Covid-19 andrà via e la gente potrà ritornare a vivere come prima. La preoccupazione sta colpendo anche i personaggi famosi. L’ultimo in ordine di tempo è il conduttore televisivo Amadeus, il quale ha ammesso di essere spaventato non solo per lui ma anche per la sua famiglia. In particolare per la sua primogenita che vive attualmente in un’altra nazione.

Inoltre, il suo programma ‘Soliti Ignoti’ è stato sospeso perché non si riusciva a garantire la massima sicurezza in studio. Il direttore artistico dell’ultimo Festival di Sanremo ha rilasciato un’intervista al settimanale ‘Oggi’, dove ha confidato anche di vivere nella sua casa di Roma insieme alla moglie Giovanna Civitillo e al figlio José. “Ho paura, non mi vergogno a dirlo. Tant’è che ho dovuto bloccare le registrazioni de I Soliti Ignoti perché ci sono troppe persone provenienti da fuori”. (Continua dopo la foto)






Amedeo Sebastiani ha aggiunto: “Ritengo che la semplice autocertificazione non sia sufficiente per garantire la tranquillità di tutto lo studio, delle tante persone che ci lavorano, me compreso. Non c’è la necessità di andare avanti a tutti i costi”. Poi si è soffermato sulla sua vita familiare in quarantena: “Con mio figlio José tiriamo due calci nel piccolo giardino che abbiamo. Oppure si gioca a carte, si guarda un film o qualche serie tv. E poi José fa i compiti”. (Continua dopo la foto)








Ed ancora: “L’addetta ai compiti è mia moglie Giovanna, se lo facessi io combinerei guai. Sarebbe José a spiegare a me le cose! Giovanna cucina. Io no. Come dice lei, non sono capace di fare niente. Posso dare una mano ad apparecchiare, ogni tanto dico ‘Lavo i piatti’, giusto per fare qualcosa. Faccio i letti la mattina. Sai, le attività tipiche di chi non sa fare nulla. Le cose da ‘militare'”, ha affermato Amadeus. Che poi ha toccato un argomento importante riguardante sua figlia Alice. (Continua dopo la foto)

“Mia figlia Alice sta in Spagna e mi ha appena chiamato: ‘Papà, anche qui stanno chiudendo tutto’. Gli spagnoli, ma non solo, osservano quello che sta capitando a noi”. E poi ha parlato dello spot di sensibilizzazione per prevenire il coronavirus, essendo protagonista su Rai 1: “Mi ha contattato il ministero della Salute”. E successivamente Amadeus ha quindi dato subito il suo ok nella speranza di poter aiutare la maggioranza degli italiani.

Coronavirus Italia, “La fine? Non prima di 3 mesi dalle misure”. La previsione di Massimo Galli

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it