Anna Lou Castoldi, la figlia di Morgan (e Asia Argento) compie 20 anni: come è diventata


Non si sente parlare troppo spesso di Anna Lou Castoldi. Eppure la bella ragazza dallo sguardo intenso, è figlia di Asia Argento e Marco Castoldi, in arte Morgan. Dopo essere stata criticata e segnalata alle autorità per aver imbrattato gli autobus a Roma e essersene vantata sul social, la ragazza ribelle di 20 anni ha chiesto scusa in un lungo post. Anna è nata il 20 giugno 2001 a Lugano, in Svizzera. Anna ha due fratelli, Nicola Giovanni Civetta, nato dalla relazione tra Asia Argento e Nicola Civetta, e Lara Castoldi, seconda figlia di Morgan e della compagna Jessica Mazzoli.

In merito alla ‘ragazzata’ fatta sul sedile dell’autobus di Roma, Anna non ha potuto fare altro che chiedere pubblicamente scusa. Una story pubblicata da lei stessa, poi rimossa, ha fatto subito il giro del web e, nonostante non si parli molto di lei in qualità di figlia della coppia di artisti, quel gesto non è passato inosservato. “Imbrattato”: il sedile dell’autobus ha ricevuto la sua firma, ma non doveva accadere, perché imbrattare i mezzi di trasporto pubblici è un reato punibile secondo l’articolo 639 del codice penale, con la reclusione da uno a sei mesi o con una multa da 300 a mille euro. (Continua dopo la foto).


figlia morgan anna lou castoldi anni





Anna Lou Castoldi, chi è la figlia di Morgan e Asia Argento: età oggi

Su Instagram ha scelto in nickname “Dark ma sensibile”, e nel nick scorre tutto il sangue misto di Asia e Morgan. Il numero dei seguaci è arrivato a 33 mila seguaci, quindi meglio chiedere pubblicamente scusa. E così ha fatto: “È vero. Ho fatto una cosa di cui non mi vanto, un errore, lo capisco. Ora lo vedo, ho sbagliato e chiedo scusa. Non però in modo formale, conformista, come chi lo “deve” fare, ma chiederò scusa in modo sincero, col cuore e con la testa, alle persone che ho offeso, non a chi non ha nulla a che fare con quello che è successo e che parla solo per offendermi ma non c’entra nulla, non sa nulla di me, non è minimamente toccato da questo fatto, non sa nulla di mio padre e mia madre, di cosa possa significare essere figlia loro, se un privilegio o una condanna, certo non una colpa, ma soprattutto (e questo vale per tutti) non sa cosa significa avere 17 anni oggi, in questo mondo privo di tenerezza, di esempi, violento e disumano”. (Continua dopo le foto).


figlia morgan anna lou castoldi anni






figlia morgan anna lou castoldi anni


Il rapporto con i genitori ha spesso alti e bassi, ma nonostante il carattere ribelle della 20enne Anna Lou Castoldi, non si può dire che la coppia non le abbia insegnato l’educazione: “Gli errori li commettiamo tutti. Gli adolescenti, poi, sono una miniera di sbagli, perché fanno esperienza, e ogni sbaglio serve sempre per insegnarci qualcosa. Non venitemi a dire però che quello che ho fatto è una cosa strana per una ragazza della mia età. Non è altro che una ragazzata, ma ciò non mi giustifica, e per questo chiedo personalmente scusa: 1. Alle persone che dovranno pulire; 2. Alle persone che si sono sporcate magari anche l’unica giacca che hanno; 3. A chi lavora lì e ha visto violato il suo ambiente di lavoro; 4. A tutti i contribuenti, perché i lavoro straordinario di chi dovrà pulire sarà accollato e distribuito a tutti i cittadini sotto forma di tasse; 5. Alle persone che hanno subito il disservizio causato dalla momentanea mancanza di un mezzo pubblico, fermo per manutenzione. 6. Ai miei genitori per aver dato un’altra occasione di criticarli. Se potete accettate le mie più sincere scuse, Annalou”. (Continua dopo le foto).

Anna non vanta un rapporto molto saldo con l’ex dei Bluvertigo. La lontananza non ha permesso a padre e figlia di fortificare il loro rapporto dopo l’avvenuta separazione. Anna era troppo piccola e non ha molti ricordi in compagnia del padre. Ma Morgan vuole correre a ripari e ha deciso di dedicarle alcune parole sulla sua pagina facebook. Infatti ha scelto di pubblicare una foto insieme ad Anna, proprio durante la settimana di Sanremo 2020. Ad accompagnare la foto, una didascalia: “Finché sei stata bambina ci siamo amati come un grande e un bambino e tu sei stata la bambina più bella e amorevole del mondo, hai fatto tutta la tua infanzia nelle vesti di un angelo, che tu sei, ma un angelo bambino, che gioca, che ride e che piange, che dà bacini e carezze e che manda dolcezze in ogni cosa che fa. Ma eri bambina e io ero papà”. E non è tutto.  (Continua dopo le foto).

“Oggi quella bambina è una donna, è ancora quell’angelo là e io ancora il suo papà, ma finalmente lei sa quello che fa e finalmente si possono parlare da pari, con l’amore che sanno e le parole che hanno. Io non vedevo l’ora che arrivasse questo momento, Anna, figlia mia. Io voglio costruire con te il legame che desidero e che so essere possibile. Sfruttiamo questa occasione che la vita ci ha dato, basta poco perché si attui, ci siamo quasi”. Per Anna è tempo di riprendere in considerazione il rapporto con papà Morgan. Ama la recitazione, l’arte, la musica, i viaggi, la fotografia e il graphic design, la scrittura e la Boxe.  Dai genitori è sempre bene prendere la parte migliore.

“Per sempre su di me”. Lacrime nel mondo dello spettacolo. Il tatuaggio per il compagno appena morto

Tags:

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@caffeinamagazine.it